Calcio - 29 dicembre 2021, 10:30

Bonan: ''Soddisfatto del Piedimulera, ora dobbiamo solo migliorare''

Promozione, l'allenatore dei gialloblù fa un bilancio dopo 4 mesi di campionato. Due i nuovi arrivi nella rosa e la speranza di recuperare La Rocca

Bonan: ''Soddisfatto del Piedimulera, ora dobbiamo solo migliorare''

Una media di 1,53 punti a partita, l’8° posto in classifica a ridosso delle prime della classe quasi al termine di una buona andata che lascia ben sperare. Il cammino del Piedimulera, targato Roberto Bonan, è positivo.

La società ha ridisegnato la squadra e messo in panchina un tecnico che ha una buona esperienza, ma soprattutto uno che, essendo stato un ottimo centrocampista, sa come si gioca a calcio. La zona play off è lì a 5 punti e in casa gialloblù ci sperano.

‘’Siamo soddisfatti di questa prima parte, anche perché abbiamo dovuto fare più cambiamento di quanti ne hanno fatti altri, poiché abbiamo rivoluzionato la rosa e inserito diversi nuovi  giovani. E sapevamo che avremmo dovuto lavorare di più per cercare di metterci sulla giusta strada’’ confessa Roberto Bonan, il tecnico sul quale il Piedimulera ha puntato quest'anno.

Quindi è un bilancio positivo al momento?

‘’Sì, questi primi mesi ci hanno confortati, pensavamo di arrivare in queste condizioni a questo punto del campionato; ora dobbiamo solo cercare di migliorare’’.

La squadra è a posto o serve qualche ritocco?

‘’Abbiamo fatto di recente due innesti causa alcune defezioni che ci avevano creato difficoltà numeriche nella rosa. Abbiamo preso dall’Omegna un centrocampista 2011, Pezzoni, che colma un vuoto.  Poi abbiamo preso Cristian Budelli, un giocatore di esperienza che ci dà la possibilità di avere una turnazione in difesa dove eravamo contati. Speriamo di recuperare La Rocca, che è il giocatore di maggior esperienza che abbiamo e che per motivi fisici non ha mai potuto giocare: il suo rientro permetterebbe di avere in campo un giocatore d’esperienza su cui avevano fatto affidamento’’.

Obiettivo della stagione?

‘’Salire il più in alto possibile. Partivamo col presupposto di lavorare con tranquillità per mettere la basi per l’anno prossimo, per non stravolgere la rosa, ma solo miglioralra ed avere poi una competitività migliore. Vorremmo consolidare questa posizione: visto che non siamo lontani cercheremo di stare vicino alle zone alte e distanti da quelle calde. Ci sono 4-5 squadre con un organico importante, però con alcune di queste che ce la siamo giocata alla pari e anche vinto:  questo ci dà fiducia.  Ora alcune formazioni si sono rinforzate e vista anche la situazione particolare del momento è come se ora partisse una stagione nuova’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU