/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 14 aprile 2022, 18:20

Sarà completamente attrezzato entro inizio 2023 il terminal di Cargobeamer

A Domo 2 la società tedesca produce già oggi 15 treni da e per Calais e Kaldenkirchen alla settimana, togliendo circa 950 camion dalla strada

Nella foto: il terminal di Cargobeamer a Domo 2, sarà ultimato all'inizio del 2023

Nella foto: il terminal di Cargobeamer a Domo 2, sarà ultimato all'inizio del 2023

Prende corpo allo scalo di Domo 2 il terminal di Cargobeamer. Pochi giorni fa è partito il primo treno intermodale, carico di semirimorchi da quello che è il primo terminal operativo in Italia gestito dalla società tedesca.

Insomma, una ulteriore opportunità operativa per lo scalo ossolano, rimasto per anni un po’ nell’ombra tra gli scali ferroviari.

Cargobeamer si è insediata nella parte sud dell’infrastruttura, ponendosi importanti obiettivi.

Ne abbiamo parlato con Curzio Boaretto, general manager della società.

A che punto è lo sviluppo del  vostro terminal?

‘’Lo sviluppo del terminal Cargobeamer è al momento legato all’autorizzazione da parte di RFI per l’utilizzo del raccordo in oggetto e alla realizzazione di un allungamento di un binario, sono in fase di presentazione le dovute richieste autorizzative per la realizzazione di un ulteriore allungamento di un secondo binario in una prima fase e successivamente per la realizzazione del terminal intermodale nella sua versione definitiva; verranno quindi installati i nostri moduli speciali CargoBeamer, che permettono la movimentazione orizzontale e automatica di fino a 36 semirimorchi contemporaneamente’’.

E nella seconda fase?

‘’E’ quella in cui installeremo la tecnologia di movimentazione CargoBeamer, ci aspettiamo un periodo di costruzione di circa 9 mesi. Se possibile, questo dovrebbe essere collegato direttamente alla prima fase, in modo che vogliamo avere un terminal CargoBeamer completamente attrezzato a Domodossola entro l'inizio del 2023 saranno installati i nostri moduli speciali CargoBeamer, che consentono la movimentazione orizzontale e automatica fino a 36 semirimorchi contemporaneamente’’.

I tempi di realizzazione?

‘’Prevediamo di perfezionare la prima fase entro l’estate 2022 mentre per la seconda fase, in cui installeremo la tecnologia di movimentazione CargoBeamer, ci aspettiamo un periodo di costruzione di circa 9 mesi. Se possibile, questo dovrebbe essere collegato direttamente alla prima fase, in modo che vogliamo avere un terminal CargoBeamer completamente attrezzato a Domodossola entro l'inizio del 2023. saranno installati i nostri moduli speciali CargoBeamer, che consentono la movimentazione orizzontale e automatica fino a 36 semirimorchi contemporaneamente come detto sopra.

Cargobeamer oggi già produce da Domo 2 quindici treni in roundtrip da e per Calais e Kaldenkirchen alla settimana appoggiandosi presso il terminal gestito da DB Schenker, il primo treno nel nostro raccordo ferroviario rappresenta per noi una pietra miliare che pone solide basi per un incremento di tali volumi in tempi brevissimi’’.

Quante tonnellate di merci ‘movimenterà’ il terminal?

‘’In qualità di terminalisti e usando un metodo innovativo quale quello brevettato da Cargobeamer preferiamo dire quanti camion togliamo dalla strada: oggi con 15 rotazioni abbiamo la possibilità di togliere già circa 950 camion alla settimana dalla strada. Con l'installazione della nostra tecnologia CargoBeamer, saremo in grado di aumentare considerevolmente queste cifre per essere in grado di caricare e scaricare appunto più di 900 semirimorchi al giorno nel terminal tra qualche anno’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore