/ Politica

Politica | 17 maggio 2022, 16:00

“Con aumento popolazione Piano Lupo non più rinviabile, il ministro abbia coraggio”

Uncem: “Ministero dell'Ambiente guardi a quello che hanno fatto altri Paesi UE per la difesa dal lupo degli agricoltori e delle imprese sui territori montani"

“Con aumento popolazione Piano Lupo non più rinviabile, il ministro abbia coraggio”

I lupi sono presenti nel 37% delle regioni alpine italiane. Nel 2021 erano un migliaio sulle Alpi, mentre in tutta Italia ne sono stimati oltre 3.300. "I dati diffusi dal progetto Life WolfAlps EU, con la prima stima dei numeri del lupo in Italia, ritengo impegnino il Ministero dell'Ambiente a definire un Piano Lupo nazionale che guardi a quello che hanno fatto altri Paesi UE come Francia e Svizzera per la difesa dal lupo degli agricoltori e delle imprese sui territori montani".

Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem. "Serve un piano e servono investimenti per difendere e proteggere le imprese agricole e gli allevamenti di bestiame lungo Alpi e Appennini - aggiunge il Presidente Uncem - Il Ministro Cingolani abbia coraggio. E con il MIPAAF promuova in tempi rapidi un piano per salvare e proteggere imprese e agricoltura di montagna".



C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore