/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 20 maggio 2022, 17:20

Il gruppo Funecap Altair sbarca in Olanda

Il leader europeo nelle infrastrutture funerarie consolida così la sua strategia di internazionalizzazione dopo la fusione con il gruppo ossolano Altair Funeral dello scorso aprile

Il gruppo Funecap Altair sbarca in Olanda

Il gruppo Funecap, il co-leader del settore funerario in Francia, annuncia la prossima acquisizione di sette crematori situati nei Paesi Bassi, consolidando così la sua strategia di internazionalizzazione dopo la fusione con il gruppo ossolano Altair Funeral annunciata lo scorso aprile.

La vendita di questi sette crematori da parte di Dela, il numero uno dell'industria funeraria olandese, è stata imposta dall'autorità antitrust locale (ACM) dopo che DELA ha acquisito il suo concorrente Yarden, numero due del mercato olandese. L'acquisizione da parte di Funecap è stata approvata oggi dall'Acm. La transazione sarà finalizzata all'inizio di giugno.

Situati in diverse grandi città dei Paesi Bassi (Groninga, Utrecht, Beuningen, Spijkenisse, Schagen, Venlo e Heerlen), i sette crematori generano un fatturato annuo di 15 milioni di euro per circa 10.000 cremazioni all'anno. Questa acquisizione rappresenta un passo importante nella strategia di Funecap di affermarsi nel mercato olandese, un settore particolarmente forte con un tasso di cremazione superiore al 65% e forti prospettive di crescita.

Thierry Gisserot, Ceo del gruppo Funecap: "Il mercato olandese è sicuramente uno dei più avanzati in Europa, sia per i servizi che per le infrastrutture proposte alle famiglie: ampie sale per cerimonie, un'ampia gamma di offerte di supporto (catering, ecc.), innovazioni tecnologiche, ecc. Il nostro desiderio di rafforzare e continuare a sviluppare questa esigente offerta ha portato Funecap a stabilirsi nei Paesi Bassi".

Il gruppo Funecap prevede inoltre di investire diversi milioni di euro nella ristrutturazione dei vari siti acquisiti, per adattarli alle nuove aspettative delle famiglie.

Xavier Thoumieux, Ceo del gruppo Funecap: "Fedele al forte spirito imprenditoriale su cui si basa la sua strategia di sviluppo, il gruppo Funecap intende affidarsi a un gruppo di gestione olandese di prim'ordine e alle capacità e competenze riconosciute degli attori locali. Fornendo loro le risorse finanziarie necessarie, garantiamo ciò che è al centro della nostra missione: offrire alle famiglie il più alto livello di servizio e le migliori infrastrutture."

L'annuncio di questa acquisizione segna un nuovo importante passo nell'internazionalizzazione del gruppo Funecap. Lo scorso aprile, il gruppo ha ufficializzato la fusione con l'ossolana Altair Funeral, leader italiano nella gestione dei crematori, dando vita al primo gruppo funerario paneuropeo, con un fatturato di 450 milioni di euro e oltre 300.000 famiglie servite ogni anno.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore