Scuola e formazione - 16 giugno 2021, 15:57

Sono iniziati gli esami di Maturità, i secondi dell’era Covid

La formula “colloquio” piace agli studenti ma i docenti fanno buon viso a cattivo gioco

Sono iniziati gli esami di Maturità, i secondi dell’era Covid

Sono iniziati questa mattina gli esami di Maturità nelle scuole italiane, il secondo con regole speciali dovute alla pandemia di Covid.

Il sistema dell’unica sessione orale continua a piacere agli studenti che, come i loro colleghi che lo hanno sostenuto l’anno scorso, lo ritengono di più facile rispetto alla formula classica ma i docenti non sono tutti dello stesso avviso ritenendolo un esame molto più superficiale, ma di cattivo gioco si fa buon viso.

Tra i timori degli studenti che fanno il loro ingresso a scuola è quello di fare scena muta o di lasciarsi sopraffare dall’emozione ma all’uscita hanno tutti riferito di aver trovato una commissione i cui membri sono riusciti a metterli a proprio agio allentando la tensione.

I ragazzi all’uscita dell’esame ci raccontano come si svolto: “dopo la registrazione e la firma abbiamo iniziato con l’esposizione dell’elaborato, poi il commento di un testo scelto a caso, dopodiché a partire da una immagine data come spunto devi collegare tutte le materie ed in fine le varie domande dei prof”.

La speranza è che questo possa essere l’ultimo esame in stato d’emergenza ma la domanda che sorge spontanea è come saranno gli esami di Maturità del dopo Covid? Quali cambiamenti porterà questa esperienza di colloqui e la formazione delle commissioni sugli esami futuri si spera di vederli già dall’anno prossimo.

 

Fabio Nedrotti

Ti potrebbero interessare anche:

SU