Politica - 17 settembre 2021, 10:31

"Il collante? Amministrare per il bene della nostra città"

Il sindaco Lucio Pizzi presenta la sua squadra e conferma la sua linea: la difesa degli interessi della comuntà domese e ossolana

"Il collante? Amministrare per il bene della nostra città"

"Abbiamo un cuore e una passione". "Difenderemo altri 5 anni gli interessi della nostra comunità". "Il collante della nostra squadra è solo amministrare per il bene della mia e nostra città".

Sono solo alcuni dei passaggi dell’intervento di Lucio Pizzi, alla presentazione della sua lista "Lucio Pizzi sindaco". Cambia il colore dello sfondo del suo stemma – non più il fucsia di 5 anni fa  ma un azzurro denso- ma non cambia lo spirito con cui Pizzi affronta queste elezioni. Che è quello che lo ha caratterizzato in questi 5 anni.  In mezz’ora di intervento Pizzi rimarca la sua linea, dalla quale mai si è discostato in passato.

"Abbiamo sempre dato il massimo ma siamo riusciti anche grazie all’aiuto di tutti, anche dei cittadini: grazie per quanto mi avete trasmesso sotto l’aspetto umano e personale. Non posso fare a meno del sostengo di cittadini" dice senza fare accenno ai partiti, ai quali ha voltato le spalle. Non gira in giro alle domande. E ribadisce i suoi concetti: mai nell’Unione Montana, difesa della città, ospedale a Domodossola.

Sulla sanità ribadisce: "Mi aspetto vengano mantenute le promesse fatte, altrimenti non si è degni di restare ad amministrare in Regione" afferma. La sanità è la linea del Piave su cui Pizzi traccia il confine.  Rigettando l’accusa di chi lo etichetta come chi  ha isolato Domodossola dal resto dell’Ossola e della provincia. "Domodossola – spiega – resta il punto di riferimento dell’Ossola, ruolo che ha acquisito in questi cinque anni". 

In caso di ballottaggio Pizzi ribadisce: "Niente accordi. Con nessuno!". 

Poi, presenta la sua squadra, della quale fanno parte anche due dei tre ex leghisti del consiglio comunale, che hanno sposato la linea Pizzi. Una lista formata con uno schema preciso: prima gli assessori uscenti, poi i suoi consiglieri e quindi le facce nuove. Eccoli: Franco Falciola, Daniele Folino; Antonella Ferraris; Gabriella Giacomello; Simone Racco; Domenico Capristo; Maurizio Oioli; Marco Bossi; Paola Besana; Daniele Pizzicoli; Federico Delbarba; Silvia Lipari; Chiara Pagani; Miria Sanzone; Angela Tripodi; Alberto Virgili.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU