Sport - 04 ottobre 2021, 10:00

Gabriele De Pani, un altro ossolano in campo con la squadra di Pellissier

Oltre agli Squizzi, nella Clivense gioca anche il giovane di Villadossola che vive a Verona per lavoro

Nella foto (tratta dal sito della società) la Clivense. De Pani è il primo a sinistra in ginocchio

Nella foto (tratta dal sito della società) la Clivense. De Pani è il primo a sinistra in ginocchio

Non solo Lorenzo Squizzi, ma anche Gabriele De Pani. Sono due i villadossolesi che stanno dando linfa alla neonata Clivense, la squadra di calcio sorta sulle ceneri dell’ex Chievo, società che aveva raggiunto anche la Serie A e che ora è sparita dalla mappa del calcio italiano. La Clivense si è iscritta al Campionato di Terza Categoria e gioca al campo Olivieri, un impianto sportivo che sorge nella zona dello stadio ‘Bentegodi’, dove gioca il Verona..

Se Lorenzo Squizzi, ex portiere del Chievo, sta dando una mano come allenatore dei portieti, Gabriele De Pani è invece in campo con i colori della Clivense. Il giovane villadossolese, 29 anni, abita da un anno a Verona, città dove si è trasferito per lavoro.

Gabriele, che aveva militato in diverse società calcistiche dell’Ossola, alla notizia della nascita della Clivense si è presentato per alcuni provini ed è così entrato a far parte della rosa di Sergio Pellissier, l’ex bomber del Chievo che ora sta guidando la neonata società veronese. Rosa di cui fa parte anche Davide Squizzi, figlio di Lorenzo

De Pani ha già esordito nella prima partita vinta dalla Clivense sull’Arena per 2 a 0, davanti a 350 spettatori. Ieri la squadra è tornata in campo  in casa contro il Corbirolo, altra vittoria per 3 a 0 davanti a oltre mille spettatori.

‘’Pensavo di aver finito la mia storia nel calcio anche perché qui a Verona sono impegnato col lavoro – racconta Gabriele De Pani - .  Volevo prendermi un po’ di libertà  anche per conoscere bene Verona. Poi, invece,  ho saputo di questa nuova squadra e sono riuscito ad incastrare il lavoro con gli orari dei provini.  Ho ricomperato tutta l’attrezzatura e mi sono presentato al campo. Ed eccomi qui in questa nuova avventura. Anche se so che la mia avventura potrebbe finire presto visto che la Clivense ha grandi ambizioni e potrebbe presto salire di categoria. La società è giovane ma c’è tanto entusiasmo ed è un bell'ambiente’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU