Attualità - 06 ottobre 2021, 12:00

Svizzera, una nuova terapia contro il covid sviluppata da un istituto di Bellinzona

Il preparato, in attesa di omologazione, servirà a prevenire ospedalizzazioni e decessi. La Confederazione ne ha acquistate tremila dosi da impiegare in combinazione con le campagne vaccinali

Svizzera, una nuova terapia contro il covid sviluppata da un istituto di Bellinzona

Secondo il portare Swissinfo, una nuova terapia contro il Covid-19 sviluppata dall'istituto Humabs BioMed di Bellinzona è ora disponibile in Svizzera. Il farmaco, a base di anticorpi monoclonali, si chiama Sotrovimab e la Confederazione ne ha già acquistate tremila dosi.

Il preparato, continua swissinfo, che è in attesa di omologazione da parte di Swissmedic, deve essere somministrato nelle fasi iniziali dell'infezione per dispiegare tutta la sua efficacia e prevenire ospedalizzazioni e decessi dei pazienti.

In poche parole, l'anticorpo sintetizzato dall'istituto ticinese, in collaborazione con l'inglese GlaxoSmithKline, si attacca alla proteina Spike del virus Sars-cov2 impedendogli di entrare nelle cellule e di moltiplicarsi. Nel contempo provvede anche a sollecitare il sistema immunitario.

In ogni caso, avvertono gli esperti, il nuovo agente terapeutico non è che un ulteriore strumento a disposizione nella lotta contro la pandemia, da impiegare in combinazione con le campagne vaccinali e con le altre misure preventive come l'uso della mascherina.


Redazione LuganoLife

Ti potrebbero interessare anche:

SU