Politica - 06 ottobre 2021, 16:00

La Lega chiede unità al centrodestra dopo il “caso” Omegna

“Oggi più che mai serve una casa comune: per il bene del Paese e dei nostri territori”

La Lega chiede unità al centrodestra dopo il “caso” Omegna

“Siamo dispiaciuti per gli ultimi avvenimenti politici che hanno caratterizzato la vita amministrativa del Comune di Omegna e rammaricati per la decisione presa da Fratelli d’Italia: in politica ci possono essere situazioni di dialogo acceso e anche di disaccordo tra le parti di uno stesso schieramento, ma questo è il momento storico di fare quadrato”. Lo ha dichiarato, al termine del direttivo provinciale che si è riunito in questi giorni, il commissario della Lega Vco Alberto Preioni, commentando la situazione di tensione in atto a Omegna.

Dalla Lega è arrivato, poi, un accorato appello all’unità. “Il buon governo che sta sviluppando l’attuale amministrazione regionale, dove Lega Salvini e Fratelli d’Italia lavorano gomito a gomito per il bene del Piemonte e del nostro Vco, è dimostrazione di quanto la coalizione di centro destra laddove è salda produce fatti concreti in favore delle comunità. E anche a Omegna – sottolinea il commissario della Lega Vco – i cittadini confermano ogni giorno la loro soddisfazione per quanto di positivo è stato fatto sin qui dal sindaco Marchioni e dalla sua squadra. Nessuno è spettatore, siamo tutti protagonisti. Siamo perciò disponibili al dialogo, perché oggi più che mai serve una casa comune: per il bene del Paese e dei nostri territori è necessario, prima di tutto, che venga tutelata l’unità del centro destra. Uniti vogliamo governare l’Italia e continuare a restare al timone della più importante città del Cusio. Quindi serve lavoro di coordinamento – dice sempre il commissario Vco della Lega – e iniziative comuni capaci di rinsaldare i rapporti all’interno della coalizione. Il nostro progetto è vincente e vuole continuare a essere importante e positivo. Attraverso le proposte concrete – conclude la nota stampa - potremo sempre mantenere un’ampia e condivisa agibilità politica”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

SU