Eventi - 08 ottobre 2021, 08:36

Ai play games sarà grande festa per i 25 anni di A.S.A.D. BIELLA

L'associazione sportiva celebrerà l'importante ricorrenza durante la cerimonia d'apertura, in programma venerdì 29 ottobre al Biella Forum

Ai play games sarà grande festa per i 25 anni di A.S.A.D. BIELLA

Prosegue il conto alla rovescia per i giochi Play the Games di Special Olympics, in programma da venerdì 29 a domenica 31 ottobre 2021 a Biella. In attesa di conoscere i numeri ufficiali e ulteriori dettagli, A.S.A.D. – tra le realtà organizzatrici dell'evento – si appresta a festeggiare i 25 anni di attività al servizio dell'inclusione delle persone con disabilità intellettiva attraverso lo sport.

L'associazione sportiva dilettantistica, nata nel 1996, celebrerà l'importante ricorrenza venerdì 29 in occasione della cerimonia d'apertura; la stessa, a differenza di quanto precedentemente citato, non si svolgerà allo stadio “Alessandro Lamarmora – Vittorio Pozzo” bensì al Biella Forum di Via Fred Buscaglione 2 a partire dalle ore 18 per garantire il suo svolgimento in qualsiasi condizione atmosferica. Durante la giornata, a tutti gli atleti e i tecnici verrà donato un gadget-ricordo con il motto “25 anni di sport e storie inclusive”, mentre non mancherà l'intrattenimento con l'esibizione del musicista Max Tempia e altri momenti di spettacolo.

Nel corso della sua storia, A.S.A.D. ha dato la possibilità a centinaia di ragazzi e ragazze di praticare molteplici discipline sportive con benefici evidenti sulla loro salute fisica, sull’autostima, sull’autodeterminazione, sull’autonomia, fattori che consentono di moltiplicare le occasioni di indipendenza, relazione, socializzazione e autosufficienza propedeutiche anche all’inserimento lavorativo. Al momento, all'associazione aderiscono 130 atleti con disabilità, 34 atleti partner (senza disabilità) e 60 tra tecnici, familiari e volontari. L'offerta sportiva riguarda le discipline di sci nordico, sci alpino, snowboard, racchette da neve, atletica leggera, nuoto, equitazione, bowling, tennis, golf, bocce, ginnastica ritmica. A queste si aggiungono gli “sport unificati” come basket, calcio, pallavolo e flag rugby, con squadre miste composte da giocatori con e senza disabilità. 

A.S.A.D. aderisce ai protocolli di allenamento e competizione stabiliti a livello internazionale da Special Olympics e ratificati a livello nazionale da Special Olympics Italia. Questi prevedono l'organizzazione di gare con atleti inseriti in gruppi omogenei per abilità, in modo da stimolare le motivazioni e far sentire tutti pienamente coinvolti e protagonisti: “Fare inclusione attraverso lo sport – sottolinea il fondatore e attuale presidente di A.S.A.D. Carlo Cremonte - è stato fin da subito il nostro obiettivo principale: aver ospitato a Biella tre edizioni dei Giochi Nazionali Estivi, nel 2008, nel 2012 e nel 2017, con la partecipazione di oltre 1500 atleti provenienti da tutta Italia e anche dall'estero, ha fatto sì che A.S.A.D. diventasse un vero e proprio punto di riferimento per lo sviluppo del movimento Special Olympics. Dal 1996 a oggi, inoltre, la società è stata rappresentata da tantissimi atleti sia ai Mondiali estivi che a quelli invernali ottenendo risultati importanti, mentre sono circa 600 le persone che grazie a noi hanno potuto avvicinarsi allo sport vivendo momenti di vera e propria inclusione. A questo proposito vorrei ringraziare tutti i dirigenti, i volontari e i simpatizzanti che nel corso di questi 25 anni ci hanno permesso di portare avanti i nostri valori e la nostra mission”.

Tra i più prestigiosi e recenti traguardi ottenuti da A.S.A.D. figurano la partecipazione ai Giochi Nazionali Estivi di Montecatini (2018) con una rappresentanza di 90 atleti biellesi accompagnati da 30 tra tecnici e volontari, e quella ai Giochi Mondiali Estivi di Abu Dhabi (2019) con 5 atleti e 3 tecnici.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

SU