Attualità - 26 maggio 2022, 18:30

Circolazione in tilt: è il week end dell’Ascensione

Quest’anno tocca alla zona della Beata Giovannina. Code chilometriche e nessuna segnalazione utile soprattutto per gli stranieri: non sarebbe stato meglio sospendere i lavori?

Circolazione in tilt: è il week end dell’Ascensione

Nella tarda primavera i paesi del centro-nord Europa festeggiano l’Ascensione e Pentecoste e volentieri vengono per qualche giorno in Italia. Aerei, treni e auto trasportano migliaia di turisti nel Bel Paese, ma qui spesso qualcosa si inceppa. Negli anni scorsi, sempre per queste festività, si erano registrati problemi lungo l’asse del Sempione in Valle Divedro per i cantieri a Paglino, un'altra volta i problemi si sono registrati lungo la Statale 34 (Cannero e Cannobio): quest’anno tocca alla zona della Beata Giovannina.

Code chilometriche e nessuna segnalazione utile soprattutto per gli stranieri. Traffico sostenuto già in superstrada, corsia verso sud. Tempo di percorrenza da Domodossola all’ospedale di Pallanza 90 minuti! Coda dalla rotonda di Fondotoce! Possibile che proprio in questi giorni era necessario asfaltare quel tratto di strada statale? È vero che quei lavori sembrano infiniti, ma una sospensione di qualche giorno non sarebbe stata meglio? Ancora una volta è mancato il coordinamento fra responsabili della statale, Comune di Verbania e Distretto Turistico (che non può ignorare il forte afflusso turistico di questi giorni). Basterebbe che i vari Enti dialogassero fra loro, poi la soluzione ottimale sarebbe stata trovata e soprattutto non si sarebbe fatta l’ennesima brutta figura con migliaia di ignari turisti che nonostante tutto scelgono il Lago Maggiore per un po’ di riposo. Oggi è l’Ascensione ma lunedì prossimo è Pentecoste...

(Foto d'archivio)



Walter Bettoni

Ti potrebbero interessare anche:

SU