Scuola e formazione - 27 maggio 2022, 17:37

Stracciato nella sala professori del liceo Cavalieri il manifesto dell'incontro con Diego Fusaro

La segnalazione è della professoressa di lettere e coordinatrice di educazione civica della scuola verbanese, moderatrice dell'evento che si è svolto a Domodossola

Stracciato nella sala professori del liceo Cavalieri il manifesto dell'incontro con Diego Fusaro

Nella sala professori del liceo Bonaventura Cavalieri, il 24 maggio, è stato stracciato il manifesto dell'incontro con il filosofo Diego Fusaro svoltosi il 26 maggio a Domodossola per la presentazione del libro 'Odio la resilienza'. La segnalazione è stata fatta, con amarezza, dalla professoressa di lettere e coordinatrice educazione civica della scuola verbanese ieri sera durante la presentazione del libro al quale ha partecipato come moderatrice sul palco.

Ha spiegato Silvana Pirazzi: ''Avevo affisso in sala professori il manifesto. Accanto ad altri manifesti di eventi culturali simili. Nemmeno un paio d'ore dopo, il manifesto è stato stracciato e gettato nel cestino. L'ho allora sostituito con l'ultimo biglietto d'invito rimastomi accompagnato da uno scritto in formato A4 che stigmatizzava il deplorevole gesto, anti culturale oltre che incivile. Anche questo avviso ha fatto la stessa fine del precedente. Il gesto di qualche collega non d'accordo con l'iniziativa trovo sia particolarmente grave perché effettuato da persone che dovrebbero essere un modello del pensiero critico e della capacità di confronto. Se il gesto fosse stato fatto in mia presenza avrebbe avuto almeno il crisma della lotta ideologica. Ma fatto così di nascosto getta una luce inquietante nel mondo della scuola che si rivela sempre più desolato intellettualmente e moralmente degradato”.

Mary Borri

Ti potrebbero interessare anche:

SU