Amministrazione - 14 giugno 2022, 12:15

Ciss, approvato il bilancio di previsione

Dialogo con l' Asl sulla somma da riconoscere per le prestazioni fatte dal Consorzio

Il presidente dell'assemblea Lucio Pizzi e il direttore del Ciss, Andrea Lux

Il presidente dell'assemblea Lucio Pizzi e il direttore del Ciss, Andrea Lux

Approvato all’unanimità il bilancio di previsione del Consorzio Servizi Sociali dell’Ossola per ikl tirennio 2022-2024.

L’assemblea – solo 15 i comuni presenti – ha detto sì al bilancio che ruota su 11 milioni 600 mila euro, comprese le partite di giro. Un bilancio nel quale sono state inserite in entrata nuove voci consistenti come il fondo Ucraina di 570 mila euro che però potrebbe scendere visto che gli arrivi dal Paese in guerra sono stati inferiori al previsto e che altre persone sono già rientrate in patria ma anche il fondo di povertà di 334 mila euro. Tra le uscite il bilancio di previsione ha tenuto conto anche di costi aumentati per utenze e carburanti.

Una situazione economica positiva favorita dall’aumentato avanzo di amministrazione che ha permesso di avere in fondo cassa che evita al Ciss di chiedere somme in anticipo alle banche.

Durante la discussione, il presidente del consiglio di amministrazione, Giorgio Vanni, è tornato sulla riapertura con l’Azienda Sanitaria di un tavoli di confronto in merito alle somme da riconoscere al Ciss per le prestazioni fatte. Prima del 2008 era stata fissata la cifra di 8 euro per abitante, ma da quella data in poi si sarebbe dovuto ridiscutere il tutto poiché il Ciss non chiedeva più la cifra forfettaria ma le effettive somme per le prestazioni fatte. Poiché il vecchio sistema aveva portato ad uno sbilancio di 500 mila euro per il Consorzio. Discussione che è tuttora in corso con l’Asl.

Approvato dall’assemblea anche l’applicazione dell’avanzo di amministrazione vincolato 2021.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU