Politica - 20 giugno 2022, 18:00

Messa in sicurezza del Toce, Stefanetta: “Silenzio assordante dalla Regione Piemonte”

“Ad oggi l’unica risposta avuta è stata quella di bloccare il finanziamento delle opere previste per la messa in sicurezza dell’area industriale di Vogogna e dell’abitato del Comune di Pallanzeno”

Messa in sicurezza del Toce, Stefanetta: “Silenzio assordante dalla Regione Piemonte”

“Inspiegabile a inaccettabile il silenzio di Torino – commenta il Sindaco di Vogogna Marco Stefanetta – nonostante le richieste dei Comuni di Vogogna e di Pallanzeno tutto tace e le risorse economiche previste per la messa in sicurezza del Fiume Toce vengono tolte al territorio, incomprensibile”.

“Ho richiesto nel mese di Febbraio un incontro urgente con l’Assessore Gabusi per affrontare l’annoso problema della messa in sicurezza del Fiume Toce – continua Stefanetta – ma da Torino solo rassicurazioni fumose e nessuna volontà di ascolto del territorio. Il comune di Vogogna si è dimostrato da subito dialogante e disposto a fare tutto ciò che è in suo potere dando incarico al Professor Rosso per la predisposizione di un progetto di messa in sicurezza della frazione Calami ma ad oggi nessun riscontro. Mi sento e ci sentiamo abbandonati.”

“Nonostante il coordinamento fatto anche dalla Provincia del Vco con il Comune di Pallanzeno ad oggi l’unica risposta avuta dalla Regione è stata quella di bloccare il finanziamento delle opere previste per la messa in sicurezza dell’area industriale di Vogogna e dell’abitato del Comune di Pallanzeno. Abbiamo ribadito in tutte le sedi possibili che la volontà del Comune di Vogogna è quella di mettere in sicurezza la “parte bassa” del paese, soprattutto nella frazione Calami già duramente colpita in occasione dell’alluvione del 2020. Appare evidente che la Regione Piemonte e l’Assessore Gabusi abbiano altre priorità e i cittadini di Vogogna non sono una di queste”

“Chiederò nuovamente al collega Blardone e al Presidente Lana di farsi promotori con me di un incontro urgente in Regione Piemonte per affrontare definitivamente il problema, i nostri cittadini meritano risposte e non silenzi imbarazzanti come quelli degli ultimi mesi”– conclude amaro il primo cittadino vogognese.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

SU