Amministrazione - 22 giugno 2022, 12:00

''Nulla di deciso per la passerella ma l'importante è la sicurezza''

Intervista al sindaco Bruno Toscani sul futuro del collegamento tra il Piaggio e il Maglietto

''Nulla di deciso per la passerella ma l'importante è la sicurezza''

Rifare la passerella o realizzarne una nuova tra il Piaggio e il Maglietto. E’ bastato l’incarico ad un progettista per scatenare una divisione inattesa tra chi vorrebbe mantenere la passerella e l’amministrazione che sta cercando fondi per intervenire.

Ma la situazione qual è? Lo abbiamo chiesto al sindaco Bruno Toscani.

Che problemi ha la passerella del Maglietto?

‘’La passerella non è più in sicurezza. Ricordo che per diverso tempo era stata chiusa. Abbiamo già fatto interventi e ci sono studi di ingeneri che ci dicono che va garantita la sicurezza.  Al momento c’è un passaggio limitato a tre persone alla volta. Va chiusa ogni volta che c’è vento e per di più è vietato il passaggio di competizioni sportive. Insomma abbiamo messo delle pezze alla situazione’’.

Per cui occorre una soluzione definitiva….

’Sì, siamo riusciti ad avere 40 mila euro per fare uno studio di fattibilità per capire cosa occorra fare per avere la passerella in sicurezza. Questo il percorso fatto….. Vedremo cosa verrà fuori da questo progetto e poi faremo un incontro pubblico’’.

Due le soluzioni: sistemarla o rifarla a nuovo…

‘’Per sistemarla occorrono però risorse molto importanti ma ne servono di importanti anche per, eventualmente, e sottolineo eventualmente, rifarne una nuova. Anche perché non possiamo pensare di avere un paese spezzato in due’’.

I soldi dove li prendete?

’La soluzione potrebbe essere il Pnrr o un finanziamento perché ci vorranno 400-500 mila euro. La nostra prima opzione è mantenerla, non siamo contrari. Ma non lo stabiliamo noi. In tema di sicurezza il primo responsabile è il sindaco. Non posso non tener conto della sicurezza delle persone. Se un giorno mi crolla la passerella mentre passa una mamma con un bambino? Sono rischi che vanno assolutamente evitati’’.

E cosa rispondi alle polemiche uscite in questi giorni?

‘’Sono contento che ci sia discussione, questo denota che in paese ci sono persone legate alle tradizioni. Forse c’è stata disinformazione , perché si credeva che noi avessimo già deciso. Ma sulle cose importanti cerchiamo sempre di conviverle con la gente’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU