Calcio - 26 giugno 2022, 11:00

Diverse conferme e qualche volto nuovo sulle panchine ossolane

Le società di casa nostra hanno già deciso chi guiderà le squadre di Promozione e Prima Categoria

Diverse conferme e qualche volto nuovo sulle panchine ossolane

Diverse conferme e alcuni cambiamenti sulle panchine delle squadre ossolane di calcio. Neppure il tempo di archiviare i campionati che le società già sono al lavoro per la prossima stagione.  

Adolfo Fusè lascia l’Ornavassese, per approdare all’Omegna. Un bel salto di categoria per il tecnico di Villadossola che in questi anni ha fatto bene a Ornavasso. I neri saranno guidati nel prossimo campionato da Fabio Ochetti.

Cambia volto anche la panchina della Juventus Domo. Arriva Michael Nino che lascia il settore giovanile per approdare in prima squadra.

La neo salva Varzese punta ancora su Gianni Lipari, che gode della fiducia della dirigenza granata. La conferma è però ancora in attesa del sì del tecnico domese che chiederebbe però una squadra più competitiva per evitare i rischi di quest’anno e soprattutto di poter trarre maggiori soddisfazioni in campionato.

In casa Crevolese, il presidente Edoardo Biggio non ha avuto dubbi. Roberto Chiaravallotti, tecnico che gode della fiducia della società, prosegue la sua esperienza tra i gialloblu.

Lo stesso Fomarcio riparte da Tiziano Piccinini, che sembrava destinato al Voluntas Suna. Invece il matrimonio tra la società bianco verde e il tecnico prosegue anche per la prossima stagione.

La Virtus Villa ha appena chiuso la sua coda campionato con l’eliminazione dagli spareggi per salire in Promozione. Si pensava che Daniele Massoni  si prendesse una pausa per rivestire il ruolo di direttore sportivo, nelle cui vesti si era già calato alcuni anni fa. Invece la conferma alla guida della squadra è arrivata subito.

A  Piedimulera la piazza è stata lasciata libera da Roberto Bonan: il tecnico di Castelletto Ticino va a dirigere il settore giovanile del Borgosesia. Il nuovo tecnico è Marzo Moz. La società ha deciso  per un profilo giovane  e con grande motivazione.

Non cambia nulla a Vogogna. La società ed Enrico Castelnuovo  non si separano a conferma della fiducia che, anche in questo anno tribolato, non è mai mancata verso l'allenatore ossolano. 

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU