Viabilità e trasporti - 27 giugno 2022, 19:20

''Riaprite la vecchia statale alle Casse''... ma Anas fa orecchie da mercante

Il Comune di Formazza e l'associazione Fiab Vco denunciano l'impossibilità a percorrere il tratto in bici e a piedi

''Riaprite la vecchia statale alle Casse''... ma Anas fa orecchie da mercante

Monta la protesta in Ossola e in Formazza per la chiusura della vecchia e storica statale delle 'Casse' . E ora si raccolgono online firme su Change.org per riaprirla.

Parliamo della strada vecchia, che è diventata inutilizzabile dalle auto dopo l’apertura della galleria delle ‘Casse’ , che ha migliorato molto la viabilità per raggiungere Formazza. Un tracciato, quello storico, che poteva essere lasciato da percorrere a ciclisti e pedoni. Invece ecco i lucchetti di Anas. 

La protesta si sta concretizzando con una petizione online fatta da Fiab Vco, l’associazione italiana ambiente e bicicletta.

La cronaca dice che Anas ha prima aperto la nuova galleria, ma ha chiuso, con cancelli e lucchetti, la vecchia strada. Costringendo i ciclisti a passare in galleria ma vietando una strada storica che invece andrebbe valorizzata. Un Paese proprio strano l'Italia...

‘’Da qualche giorno se si vuol raggiungere a piedi o in bicicletta il borgo walser di Formazza e godere delle meraviglie della SbrinzRoute, uno dei percorsi storici di interesse nazionale svizzero, occorre percorrere necessariamente la galleria stradale lunga ben 3 km. Anas  ha messo i lucchetti alle cancellate per impedire il transito dei 9 tornanti detti delle Casse’’ scrive Aib Vco sul suo sito facebook. 

Il Comune di Formazza si era reso disponibile a prendere in carico il vecchio tracciato della Strada Statale sin dall’avvenuta apertura della galleriua, a condizione che Anas effettuasse dei lavori di messa in sicurezza e ricostruisse il ponte sul Fiume Toce. 

‘’Purtroppo – dice Fiab - questi lavori non sono mai stati realizzati e oggi ci troviamo di fronte a una situazione che ha del paradossale per una valle che sta puntando decisamente verso un turismo di tipo sostenibile e, quindi, orientato a camminatori e ciclisti’’.

Insomma che il mitico Pantani riuscì a raggiungere il traguardo nella storica tappa alla cascata del Toce, i ciclisti di oggi non lo possono fare se non rischiando con tratto in galleria. Da tempo il Comune di Formazza ha chiesto l’apertura della vecchia statale. Anas l’aveva promesso ma alla parole non fa fatto seguire i fatti. ‘’Un funzionari di Anas mi aveva promesso più volte l’apertura – dice Bruna Papa, sindaco di Formazza - . Sono dieci anni che Anas deve finire il ponte ma non l’ha mai fatto. Avevamo anche concordato con Anas un ponte più piccolo: nulla e il guado resta provvisorio da 10 anni. Ora anche la vecchia strada storica è abbandonata e cade a pezzi. Basta vedere in Svizzera cosa fanno: la vecchia strada del Gottardo è un gioiellino’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

SU