Territorio - 15 marzo 2023, 13:40

Incontro costruttivo sul rinnovo della Carta europea del turismo sostenibile

Lo scopo è promuovere il turismo sostenibile e strutturare le attività per favorire un'offerta compatibile con le esigenze di tutela della biodiversità nelle aree protette

Incontro costruttivo sul rinnovo della Carta europea del turismo sostenibile

La scorsa settimana, in sala Stoppini di Premosello Chiovenda, si è svolto il forum civico per il terzo rinnovo della Cets nel Parco Val Grande. La Cets, la Carta Europea del Turismo Sostenibile, è un metodo di governance partecipata per promuovere il turismo sostenibile e strutturare le attività delle aree protette in ambito turistico e per favorire l'elaborazione di un'offerta di turismo compatibile con le esigenze di tutela della biodiversità nelle aree protette.

Tanti gli attori del territorio presenti in sala e che hanno attivamente partecipato all’incontro: dalle associazioni culturali e turistiche, fino a imprese e enti pubblici. Per alcuni di loro era il primo approccio alla Cets, altri invece avevano già preso parte al processo.

Il forum ha avuto inizio con i saluti del presidente del Parco Val Grande Luigi Spadone e un’introduzione di Cristina Movalli, responsabile dell’ufficio promozione e conservazione natura del Parco.

A seguire, Luca Dalla Libera, esperto di Carta Europea, ha presentato l’iter per le nuove candidature alla Cets, partendo dalla definizione e dagli obiettivi di quest’ultima per coloro i quali stavano approcciando per la prima volta l’argomento.

Dopodiché, ai partecipanti è stato mostrato un video in cui Enrico Vettorazzo, responsabile Cets dei colleghi del parco delle Dolomiti Bellunesi, ha illustrato alcune buone pratiche adottate nel loro territorio, un momento utile per prendere spunto da un esempio positivo e per confrontarsi con un’altra realtà.

Nell’ultima parte dell’incontro, infine, tutti i presenti hanno avuto modo di partecipare attivamente: a ciascuno di loro è stata consegnata una scheda sulla quale dovevano indicare come investirebbero 25.000 euro per il turismo sostenibile nel Parco Val Grande e pensare a un progetto concreto associato ad esso. L’iniziativa ha stimolato i partecipanti che in pochi minuti hanno prodotto svariate e interessanti proposte dalle quali prendere spunto per nuove e costruttive idee.

L’incontro si è poi concluso con un momento dedicato alle domande a cui Luca Dalla Libera ha avuto modo di rispondere per chiarire i dubbi e gli interrogativi dei presenti.

Dopo questa prima costruttiva giornata seguiranno diversi tavoli sul territorio: il successivo è già in programma per il prossimo martedì 21 marzo a Vogogna.

(Foto d'archivio della passata edizione)

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU