Sport - 20 marzo 2023, 14:30

Macugnaga, l’Italia vince il torneo di calcio internazionale sulla neve

Le partite contro Svizzera e Inghilterra sabato pomeriggio, obiettivo promuovere la prossima edizione dei Campionati Europei per Paesi di montagna: si giocheranno nella Perla del Rosa nel 2024

Macugnaga, l’Italia vince il torneo di calcio internazionale sulla neve

L'Italia vince il torneo internazionale di calcio giocato sabato sulle nevi del Belvedere di Macugnaga. Secondo posto per la Svizzera, terza l'Inghilterra.

In uno stadio naturale meraviglioso, nella conca di fronte al rifugio Cai Saronno, sabato pomeriggio si sono sfidate le rappresentative di Italia, Svizzera e Inghilterra con l'obiettivo di promuovere la prossima edizione dei Campionati Europei per Paesi di montagna (conosciuti in tutte le Alpi col nome di "Bergdorf-Em") che saranno organizzati a Macugnaga nel giugno del 2024 grazie all'impegno dell'associazione Bergdorf Italia che coinvolge anche appassionati di Piedimulera.

La parete Est del Monte Rosa, sotto alla quale sono risuonati i tre inni nazionali, ha contornato una giornata di sport unica e originale. Il campo di 32 x 50 metri, battuto appositamente dallo staff degli impianti di risalita, ha ospitato tre partite di calcio a 8 giocatori di mezz'ora per tempo. Le squadre si sono cambiate all'interno del rifugio Cai Saronno, aperto per l'occasione.

I piccoli sciatori si sono trasformati in tifosi, fermandosi a bordo pista tra una discesa e l'altra a incitare l'Italia. Il tifo ha fatto la differenza: gli azzurri hanno battuto 5-1 l'Inghilterra e si sono ripetuti nella gara decisiva, superando 4-0 la Svizzera (Inghilterra-Svizzera era finita 2-1 per i rossocrociati ai calci di rigore). L'Italia ha dunque confermato la propria supremazia: gli azzurri sono infatti campioni d'Europa in carica nella competizione dedicata ai Paesi di montagna, titolo conquistato nel 2022 a Zermatt, in Svizzera.

Alle premiazioni, avvenute alla Kongresshaus di Macugnaga, sono intervenute numerose autorità, di ritorno dall'inaugurazione della funivia Bill-Moro. In particolare, a premiare le squadre, è stato il viceministro delle Infrastrutture Edoardo Rixi, accanto a onorevoli, assessori regionali e sindaci della Valle Anzasca, accolti dal primo cittadino di Macugnaga Alessandro Bonacci. La giornata era cominciata in piazza a Staffa con il benvenuto ufficiale a cui ha partecipato anche il presidente della Provincia Alessandro Lana. Era presente anche Fabian Furrer, l'organizzatore degli Europei montani. Ricevuto il benvenuto, giocatori e accompagnatori si sono poi spostati a Pecetto per salire al campo in seggiovia.

"Ringraziamo tutti coloro che hanno lavorato per la buona riuscita della giornata - chiosa il presidente di Bergdorf Italia Franco Piantanida - una menzione speciale va a Filippo Besozzi per la disponibilità mostrata nel realizzare il campo e nel soddisfare ogni esigenza".

"Vincere naturalmente ci rende orgogliosi, anche se il risultato è l'ultima cosa che conta. È un evento di promozione del territorio, ma anche di unione e amicizia tra Paesi diversi" ammette Aldo Noce, allenatore dell'Italia e vero promotore della partecipazione degli azzurri agli Europei per Paesi montani. "Dal 2008 crediamo in questa iniziativa: abbiamo partecipato a tutte le edizioni dei Campionati Europei, scendendo in campo con una rappresentativa di giocatori ossolani – aggiunge Noce - Gli Europei si svolgono ogni quattro anni, ma per promuoverli ci sono eventi di contorno come lo è stato il torneo sulla neve di sabato a Macugnaga, o come lo sarà un altro match amichevole a cui parteciperemo l'8 luglio in Svizzera".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

SU