Eventi - 28 aprile 2024, 17:30

Castiglione, fitto calendario di eventi per la beatificazione di don Giuseppe Rossi

Numerosi gli appuntamenti nel comune anzaschino in attesa della festa del 26 maggio

Castiglione, fitto calendario di eventi per la beatificazione di don Giuseppe Rossi

La beatificazione di don Giuseppe Rossi, sacerdote vissuto in Ossola, martirizzato a Castiglione nel 1945, è un evento storico che merita di essere vissuto a pieno. Oltre al convegno che ne mette a fuoco la figura e la santità nel contesto degli eventi della Seconda Guerra Mondiale, tenutosi sabato 27 aprile a Domodossola, è previsto un fitto calendario di eventi che preparano alla festa del 26 maggio, che vedrà la beatificazione del sacerdote ossolano.

Il bel volume che presenta una biografia aggiornata di don Giuseppe Rossi verrà presentato la sera di venerdì 3 maggio a Castiglione, in chiesa parrocchiale, insieme con gli autori del testo.

Castiglione inaugura il percorso di preparazione spirituale con la festa patronale di San Gottardo, domenica 5 maggio. Sarà un paese in festa per due santi: l’antico patrono, di cui giusto lo scorso anno si è celebrato un importante millenario, e il futuro beato. Al mattino ci sarà la messa solenne alle ore 11.00 e al pomeriggio alle 15.30 il tradizionale vespro con la processione con la statua del santo patrono, a cui farà seguito l’inaugurazione della casa-museo di don Giuseppe Rossi. Con l’aiuto di diversi volontari della parrocchia si è provveduto in questi mesi ad un primo allestimento della casa parrocchiale di Castiglione, dove don Giuseppe ha vissuto i sei anni del suo ministero in Ossola e da cui fu prelevato la sera del 26 febbraio per essere barbaramente ucciso in disprezzo verso il suo sacerdozio e in odio alla fede cristiana. Tutti gli arredi e i ricordi che sapientemente don Severino Cantonetti aveva raccolto vengono esposti nella dimora, che ancora conserva i tratti di quel tempo. Un percorso introduce il visitatore e il pellegrino a conoscere don Rossi e la vita di Castiglione. La signora Giuseppina Alemanni, nipote del futuro beato, sarà la madrina del museo, che sarà visitabile su appuntamento e nelle date di apertura che al più presto saranno presentate. Nel corso del prossimo inverno poi, chiedendo anche il sostegno a vari enti del territorio, si provvederà ai necessari lavori per un miglior allestimento della casa-museo, che in questo momento non sono stati possibili per la vicinanza della data della beatificazione.

Al ricordo di don Giuseppe Rossi sarà dedicata l’edizione di quest’anno delle tradizionali Rogazioni di Drocala. Ogni anno il futuro beato ha percorso personalmente questo cammino di preghiera per raggiungere le frazioni di Castiglione benedicendo le campagne, con i pascoli e le coltivazioni. Sabato 11 maggio, con partenza alle ore 8.00 dalla chiesa parrocchiale di Castiglione, si rinnoverà questa antica tradizione, che come i ben più noti Autani, porterà i fedeli a camminare sui sentieri di un tempo, con gli antichi canti e la benedizione delle campagne. Tra i santi per cui si canteranno le antiche litanie, presto si potrà invocare anche don Giuseppe Rossi. È prevista una sosta a Olino, con la benedizione del pane, e all’arrivo a Drocala la Messa nella chiesetta della frazione. Il comitato di Drocala prepara il pranzo, su prenotazione. Si raccomandano abbigliamento e calzature adatte alle camminate in montagna.

Una novena di preparazione alla beatificazione inizierà il 19 maggio, con la Veglia di Pentecoste del vicariato dell’Ossola, alle 21.00 nella chiesa parrocchiale di Castiglione.

Nella settimana successiva le comunità dell’Ossola sono invitate a partecipare alla celebrazione della Messa alle 21.00 di ogni sera per prepararsi spiritualmente alla felice circostanza della beatificazione. Venerdì 24 maggio la comunità di Castiglione accoglierà il Seminario alla celebrazione della sera. Questa novena vuole essere un’occasione di invocare l’intercessione del nuovo beato, chiedendo che presto si possa festeggiarne anche la canonizzazione.

Sabato 25 maggio, vigilia della beatificazione, una fiaccolata con partenza da Colombetti permetterà ai fedeli ossolani di ricordare il martirio di don Giuseppe e di ripercorrerne la santità e la vita. Inizierà alle ore 21.00 proprio dalla cappella del martirio, sotto la frazione di Colombetti.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU