Cronaca - 14 maggio 2024, 19:00

Frana a Bognanco, Lana: "Situazione delicata, ma stiamo trovando soluzioni pratiche"

Il presidente della Provincia assicura che sarà immediatamente attivato un protocollo di emergenza, con l'apertura di passaggi pedonali e veicolari

Frana a Bognanco, Lana: "Situazione delicata, ma stiamo trovando soluzioni pratiche"

Dopo la frana che ha colpito la Val Bognanco, e ha portato ad una necessaria chiusura della strada, il presidente della Provincia del Vco Alessandro Lana ha preso parte questa mattina ad una riunione di coordinamento con il sindaco di Bognanco, la Protezione Civile, i geologi, i tecnici del settore viabilità e la ditta che già da due settimane sta lavorando per ripristinare la viabilità. Un confronto necessario, dato che la valle rimarrà isolata almeno per due settimane e serve quindi attivare un protocollo di sicurezza per i cittadini.

“È emerso dalle relazioni dei geologi che il versante è in condizioni molto critiche e che quanto finora franato è solo una parte del materiale pericolante e la frana è ancora "attiva" con rischio di altre scariche, soprattutto viste le previsioni meteo di domani”, commenta il presidente Lana.

“La situazione, per quanto delicata e complessa, ha visto emergere una soluzione pratica e che possa comprimere al minimo i tempi di isolamento della valle”, spiega Lana. “La ditta proseguirà senza sosta il lavoro di realizzazione del guado con una leggera deviazione del percorso previsto inizialmente (per ora accantonata la posa del ponte bailey). Entro una settimana sarà aperta la via pedonale ed entro 15 giorni sarà aperta la strada carrabile in sicurezza. Una volta ristabilita la viabilità si procederà con l'intervento sul versante che sarà più complesso ed impegnativo. Ora la massima urgenza ed attenzione sarà data per la viabilità alternativa e la gestione delle emergenze e dei trasporti in queste due settimane di chiusura. Sono in contatto costante con l'amministrazione di Bognanco, con la Protezione Civile ed il Coordinamento Provinciale”.

Per far fronte ai disagi dei cittadini, saranno garantite prime necessità e un presidio medico sanitario. Insieme all’apertura di un sentiero pedonale di circa un chilometro, sarà attivato anche un servizio navetta da Vagna a Domodossola, per consentire lo spostamento di persone con difficoltà motoria. Per particolari esigenze di natura sanitaria, invece, sarà attivato l’elisoccorso.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU