Scuola - 20 giugno 2024, 11:30

Platone, studi di funzione, Montessori: tutte le tracce della seconda prova di maturità

Dopo il tema di italiano, gli studenti sono alle prese con la materia di indirizzo

Platone, studi di funzione, Montessori: tutte le tracce della seconda prova di maturità

Ha preso il via alle 8.30 di questa mattina la seconda prova dell’esame di maturità. Dopo il tema di italiano, uguale per tutte le scuole, gli studenti sono ora impegnati con la materia di indirizzo.

Per quanto riguarda il liceo classico, la seconda prova prevede la versione di greco: l’autore selezionato è Platone, che non usciva dal 2010, con un brano tratto dall’opera “Minosse o della legge”.

Gli studenti del liceo scientifico sono alle prese con la prova di matematica, che prevede due problemi e otto quesiti. I problemi sono due classici studi di funzione; il primo senza riferimenti alla realtà, mentre il secondo riporta due frasi, rispettivamente dei matematici De Giorgi e Hardy, per contestualizzare il problema nel mondo reale. Gli otto quesiti spaziano invece dall’analisi matematica al calcolo delle probabilità, geometria piana e analitica. Anche in questo caso alcuni riferimenti alla realtà, come le mattonelle esagonali descritte da Gadda in “L’Adalgisa. Disegni milanesi”.

Al liceo delle scienze umane la prova si incentra sulla tematica dell’interazione attiva nell’ambiente educativo, con una riflessione sulla scuola proposta da Maria Montessori e da John Dewey. La prova si basa sull’opera “Esperienza e educazione” dello stesso Dewey.

Passando agli istituti tecnici a indirizzo amministrazione, finanza e marketing, la prova di economia aziendale verte sul caso di una piccola-media impresa italiana che opera nel settore dell'elettronica, dell'elettromeccanica e dell'elettromedicale. In particolare, l’analisi dell’azienda riguarda progetti di sviluppo in ottica di sostenibilità, ma alle prese con carenza di giovani in ottica di ricambio generazionale della forza lavoro.

Per gli istituti tecnici Itia (Informatica e telecomunicazioni indirizzo "informatica") la seconda prova riguarda l’autonomia delle regioni. Si parla infatti di una società costituita da una regione italiana per cablare in banda larga gli enti pubblici e gestire, fra le altre cose, i dati sanitari dei pazienti nelle strutture sanitarie pubbliche. Gli studenti devono progettare l’infrastruttura tramite una serie di quesiti.

Gli studenti degli istituti tecnici di vecchio ordinamento, invece, affrontano una prova di manutenzione di un’officina di vernici e colori, affrontando possibili problematiche e mettendo in atto misure di prevenzione e protezione.

l.b.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU