/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 13 aprile 2021, 12:00

Contenere i lupi per salvaguardare il capitale umano e zootecnico delle Alpi

Videoconferenza stasera: intervengono eurodeputati, allevatori e amministratori dell'Ossola

Contenere i lupi per salvaguardare il capitale umano e zootecnico delle Alpi

"Lupo e Ruralità. Civiltà alpina sotto attacco" . Questo il tema della videoconferenza organizzata dall'eurodeputato di FdI-ECR, Pietro Fiocchi, in programma stasera (martedì 13 aprile) alle ore 20, in diretta sulla sua pagina Facebook e sul canale Youtube o sulla piattaforma Webinar Zoom.

Interverranno gli eurodeputati De Castro (SD), Gancia (Id) e Dorfmann (PPE), che si confronteranno con allevatori, rappresentanti delle istituzioni locali, esperti del mondo accademico e scientifico, associazioni di categoria. Per il Verbano Cusio Ossola interverranno il sindaco di Macugnaga, Stefano Corsi; il sindaco di Bannio Anzino Pierfranco Bonfadini e il consigliere comunale Davide Titoli; il presidente della Provincia Arturo Lincio; la presidente delle Aree Protette dell’Ossola, Vittoria Riboni e due allevatrici della valle.

‘’La presenza del lupo sulle Alpi è ormai una costante -spiegano gli organizzatori della serata- .  Le stime diffuse dagli enti preposti descrivono una condizione della specie ben lontana dal pericolo di estinzione. La proliferazione del lupo si riflette in predazioni sempre più frequenti con un susseguirsi di segnalazioni che evidenziano l'inefficacia di strumenti dissuasori quali reti elettrificate, cani da pastore ed altri dispositivi di protezione. Agli allevatori, di fatto, viene imposta una convivenza critica, difficile e spesso pericolosa. Da qui la richiesta della civiltà rurale di un approccio diverso e pragmatico che contenga il lupo e ponga in sicurezza il capitale umano, zootecnico che hanno reso le Alpi un patrimonio unico nel mondo’’.

"Sono un convinto sostenitore dell'allevamento tradizionale -spiega l’eurodeputato Fiocchi  - come risorsa e valore per l'ambiente in quanto a bassissimo impatto, con un'essenziale gestione dell'alpeggio, il monitoraggio del bosco, dei sentieri e dell'intero paesaggio montano".

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore