/ Territorio

Territorio | 25 maggio 2021, 12:50

Al Villaggio una pizza 'doc' che valorizza i prodotti ossolani

Villadossola, Alessandro Bassa entra a far parte dell'Alleanza dei cuochi di Slow Food

Il cuoco Alessandro Bassa (terzo da sinistra) con gli esponenti della Condotta ossolana di Slow Food

Il cuoco Alessandro Bassa (terzo da sinistra) con gli esponenti della Condotta ossolana di Slow Food

Dipendente della Vinavil, poi nella cucina di una trattoria di Vigezzo, quindi alla Sarizzo di Crodo e alla Nord di Cosasca, per passare al negozio Vietti di Domodossola. Un lungo iter lavorativo tra settori diversi,  per arrivare alla ‘’Tu srl’’, la società che gestisce bar, gelateria e pizzeria a Villadossola, oltre che altri locali nel Vco e nel novarese. Dove Alessandro Bassa, villadossolese di 44 anni, ha trovato la strada giusta per diventare un apprezzato pizzaiolo. Una passione, quella per la cucina, che ora ha fatto salire di quotazione anche la pizzeria di via Domodossola.

Quest’arte, che lui dice ‘’fa parte del mio Dna’’, l’ha portato ad entrare di diritto nell’Alleanza dei cuochi di Slow Food. Un'altra medaglia che valorizza il lavoro di Alessandro che nelle sue pizze mette cuore e  preparazione, ma soprattutto ingredienti dell’Ossola. La pizza che nasce da prodotti della valle del Toce è una scelta vincente. 

‘’L’Alleanza - ci spiega - è un patto fra cuochi e piccoli produttori per promuovere cibi buoni, giusti e puliti del territorio. L’Ossola ha bisogno di valorizzarsi e mettere in rete le varie realtà che la distinguono’’.

La scelta dei prodotti locali dà una qualità maggiore e permette di creare pizze ‘nostrane’  che  sposano anche la filosofia del mangiare bene e sano portata avanti da Slow Food .

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore