/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 22 luglio 2021, 08:20

“Per spiegare a sindaci e enti locali come affrontare l'aumento di prezzo delle materie prime serve un'azione congiunta”

Uncem: “Evitare che i cantieri si fermino e che gli uffici tecnici dei piccoli Comuni siano bloccati non avendo risorse sufficienti per coprire i lavori delle opere previste”

“Per spiegare a sindaci e enti locali come affrontare l'aumento di prezzo delle materie prime serve un'azione congiunta”

Il Presidente nazionale Uncem Marco Bussone ha trasmesso una lettera ai vertici di ANCE, CNA, Confartigianato relativa al "caro materiali". Secondo il Presidente dell'Unione nazionale dei Comuni, delle Comunità e degli Enti montani è importante subito un'azione di formazione e informazione ai Sindaci e agli Enti locali montani per spiegare cosa stia succedendo e come affrontare la prosecuzione dei cantieri di lavori pubblici avviati nel corso degli ultimi diciotto mesi.

Le variazioni di prezzi stanno mettendo in crisi gli uffici tecnici. Secondo Uncem, sono importanti, nel DL Sostegni-bis come convertito dal Parlamento in legge, le "disposizioni urgenti in materia di revisione dei prezzi dei materiali nei contratti pubblici", contenute all'articolo 1. La norma prevede l’emanazione di un provvedimento attuativo da parte del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili per rilevare entro il 31 ottobre 2021 le variazioni percentuali, in aumento in diminuzione, superiori all’8% verificatesi nel primo semestre dell’anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi. Materiali per i quali se saranno rilevati queste variazioni si procederà alle compensazioni, in aumento o in diminuzione. Misura che istituisce pure un fondo ad hoc.

 

"È molto importante quanto scritto nell'articolato, ma Uncem ha proposto alle Associazioni datoriali di promuovere insieme un'azione che possa supportare i Comuni che hanno appaltato nell'ultimo anno o nel 2020 dei lavori pubblici e ora sono alle prese con il "caro materiali". Dobbiamo spiegare l'azione legislativa e i risultati ottenuti, anche focalizzandosi insieme sulle necessità degli Enti locali. Occorre evitare che i cantieri si fermino, ma anche che gli uffici tecnici dei piccoli Comuni siano bloccati non avendo risorse (da Stato o Regioni) sufficienti per coprire i lavori delle opere previste", scrive Uncem nella nota ad ANCE, CNA, Confartigianato.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore