/ Amministrazione

Amministrazione | 17 novembre 2021, 12:00

Una ditta chiede 54 mila euro. Il Comune: "Non c'è nessun contratto"

Premosello Chiovenda fa opposizione al decreto ingiuntivo con la richiesta di pagamento

Una ditta chiede 54 mila euro. Il Comune: "Non c'è nessun contratto"

Comincia a fare i conti con un’eredità pesante la nuova amministrazione comunale di Premosello Chiovenda. In queste ore il segretario comunale ha deliberato la nomina di un avvocato per opporsi in giudizio ad un decreto ingiuntivo ricevuto dal tribunale di Verbania, decreto avviato da una ditta ha deciso di procedere al recupero di oltre 54.824 euro  per il materiale fornito in passato. Somma mai saldata.

Il ricorso è stato presentato da una ditta locale il 25 febbraio scorso: intimava al Comune di pagare l’ingente somma entro quaranta giorni dalla notifica dello stesso decreto.

L’opposizione all’ingiunzione decisione nasce dal fatto che, si legge nella delibera del segretario, ‘’le somme richieste non trovano fondamento in un sottostante rapporto contrattuale agli atti di questo Comune’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore