/ Territorio

Territorio | 20 novembre 2022, 18:32

Da 70 anni la montagna è al centro dell'azione di Uncem

Le terre alte non sono più margine e luogo di fuga, ma fulcro di innovazione e cuore delle transizioni ecologica, energetica, sociale ed economica

Da 70 anni la montagna è al centro dell'azione di Uncem

Al centro dell'azione di Uncem, ieri come oggi, vi sono le comunità. Sono le persone insieme su un territorio che sono già nella transizione ecologica, che si uniscono per vincere sfide e fragilità del nostro tempo. Queste comunità sono il bene collettivo più importante nel Paese, da 70 anni. "Camminare insieme", non a caso, sarà il tema dell'Assemblea nazionale Uncem a Roma, il 13 dicembre. Non solo temi e dibattito per plasmare le agende politiche di Parlamento e Governo.
Dopo 70 anni di storia sarebbe limitativo ricondurre tutto a questioni sindacali, richieste e istanze. Certo ci sono, ma prima di tutto viene la capacità degli Amministratori locali di creare coesione e senso di appartenenza tra le comunità di più paesi di una valle. Sentire attraverso i Comuni lo Stato vicino, essere paesi che fanno il Paese. È un dato istituzionale e politico, che non possiamo e vogliamo tenere per un compleanno. La montagna non si isola, non è riserva, è in dialogo con le Città, con le aree urbane, stringe patti e sinergie, dialoga e promuove interazioni. È viva.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore