/ Digitale

Digitale | 27 gennaio 2023, 16:53

Sempre più digitali, dai social al gaming navighiamo verso l’immersività

È proprio questa la parola d’ordine del 2023, secondo le previsioni che Ninjamarketing ha stilato analizzando il mondo dei social media.

Sempre più digitali, dai social al gaming navighiamo verso l’immersività

Nel 2022 i diversi social hanno introdotto novità, il cui obiettivo era proprio quello di ottenere un maggiore coinvolgimento dell’utente. Instagram ha introdotto i reel, una feature che all’inizio veniva perlopiù snobbata e che invece ora costituisce il principale metodo di pubblicazione, complice una predilezione dell’algoritmo nei confronti di questa tipologia di contenuti, a discapito delle care e vecchie foto. Anche Facebook ne ha introdotto la sua versione. Nonostante sia stata abbandonata dalle generazioni più giovani, la più antica delle piattaforme vanta ancora 2.89 miliardi di utenti, che la rendono tuttora la più popolata, con oltre 60 milioni di pagine attive. 

Neppure Linkedin è rimasto indietro, muovendosi nell’universo video e mettendo a disposizione le dirette per presentazioni e convegni, nell’auspicio di abbattere la barriera fisica fra brand e pubblico. Ha anche introdotto le stories, ormai onnipresenti nel panorama social, che qui assumono tuttavia una connotazione più seriosa e pragmatica rispetto ai livelli reperibili in altre piattaforme.

Venendo però al futuro, e più precisamente all’appena iniziato 2023, la previsione di Ninja Marketing è quella di contenuti più personalizzati e più immersivi. Un trend che prende spunto dal 56% degli utenti che hanno affermato di aver scelto un determinato prodotto proprio per il coinvolgimento percepito. La trasformazione dei social proseguirà dunque verso esperienze multisensoriali: questo sentiero non verrà imboccato solo dai social media, ma rappresenterà la via maestra da seguire nei prossimi anni, se si intende conquistare e convertire l’utente.

C’è però chi ha già iniziato questo cammino: si tratta dell’universo del gaming, in cui realismo e coinvolgimento del giocatore sono colonne portanti dell’intera economia. Nelle piattaforme di gioco sono infatti già disponibili ampi cataloghi di slot machine con soldi veri che utilizzano sistemi audiovisivi avanzati ed effetti in 3D che migliorano nettamente l’esperienza di gioco dell’utente. Inoltre, negli ultimi tempi sono sempre più richieste le versioni live di alcuni dei più classici giochi da casinò, che permettono una vera e propria interazione sia con il croupier sia con gli altri giocatori.

Il passaggio successivo è facilmente prevedibile: con la diffusione di visori VR e di accessori in grado di restituire sensazioni sensoriali e percettive realistiche, il mondo del gaming diverrà sempre più immersivo e coinvolgente. 

Le aziende di gioco sono all’opera già da tempo e l’implementazione di queste funzioni non è affatto lontana, soprattutto in considerazione del ruolo sempre più dominante del gioco online nell’intera filiera, ormai protagonista del comparto e destinatario dei principali investimenti in termini di innovazione.

Questo risultato non è solamente attribuibile alle più vaste possibilità che l’online offre nel coinvolgimento dell’utente e nel miglioramento del gameplay, ma anche nell’impiego dell’intelligenza artificiale. È grazie a essa che vengono infatti raccolti ed elaborati milioni di dati che permettono una personalizzazione dell’offerta di gioco invece impossibile nel canale terrestre.

La stessa personalizzazione che si prevede detterà legge nell’intero universo online nei prossimi anni.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore