/ Politica

Politica | 25 novembre 2022, 13:57

Preioni ricorda Roberto Maroni nel giorno del suo funerale

"Leghista da sempre e per sempre che, da vero uomo di mare, non ha mai avuto paura delle sfide dell’ignoto"

Preioni ricorda Roberto Maroni nel giorno del suo funerale


“Oggi è un giorno triste per tutto il popolo della Lega. Perché è così difficile dare l'ultimo saluto a uno di noi, a un leghista da sempre e per sempre. Roberto Maroni è stato tante cose: un autonomista convinto, un fedele e rigoroso servitore dello Stato come Ministro, un vigoroso segretario, un attento e quasi amorevole amministratore per quella che sentiva visceralmente come la sua terra, la Lombardia. Soprattutto Roberto Maroni è stato un politico raffinato, al quale le analisi di comodo non piacevano. Lui i problemi li voleva guardare negli occhi, anche quando sembravano irrisolvibili. Sarà stata la sua anima di inguaribile ottimista o il suo coraggio di uomo di mare, pronto a spingersi anche oltre l’ignoto che spaventa i pavidi ma affascina i sognatori. E lui lo era, sognatore. Anzi, barbaro sognante, fin dalle prime esperienze del nostro federalismo, dalle riunioni nel Vco di quell’Uopa, l’Unione Ossolana per l’Autonomia, da cui la Lega Nord ha tratto le proprie radici per stessa ammissione di Umberto Bossi. E sembra incredibile oggi dirgli addio, dirgli per l’ultima volta “buon vento, Bobo”. Nella consapevolezza che da domani saremo tutti più soli, ma con un grande esempio da seguire sulla strada che unisce il nostro passato al nostro futuro”.

Lo dichiara a nome di tutti i consiglieri regionali del gruppo Lega Salvini Piemonte il presidente Alberto Preioni, nella giornata delle esequie di Roberto Maroni.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore