/ Digitale

Digitale | 22 marzo 2023, 13:57

Zanzibar: cosa vedere nel meraviglioso arcipelago

Zanzibar: cosa vedere nel meraviglioso arcipelago

Zanzibar è un arcipelago tra i più amati dell’oceano Indiano che comprende diverse isole, tra cui le principali sono Unguja e Pemba. Le sue spiagge bianche bagnate da acque cristalline e limpidissime, sono la principale attrazione di queste isole dove il clima è sempre mite, grazie alla loro posizione a ridosso del tropico. La sua ricca natura è un fiero all’occhiello dell’arcipelago che conquista anche con i sapori speziati della sua cucina tipica e il sorriso della sua gente.

Fa capo alla Repubblica Unita della Tanzania e quindi occorre prepararsi adeguatamente con tutti i documenti di viaggio. Se anche voi state organizzando le prossime vacanze a Zanzibar, oltre a una guida su che cosa vedere, moneta locale, passaporto e vaccinazioni, occorre anche un visto per Zanzibar che oggi si può richiedere anche comodamente online. Detto ciò passiamo subito a vedere che cosa visitare in una settimana a Zanzibar.

Nungwi Beach

Nungwi Beach è la passeggiata sulla spiaggia che da Unguja a nord porta fino a est verso Paje. È un vero spettacolo soprattutto grazie alla presenza della barriera corallina dove ammirare una ricchissima fauna e flora marina grazie a immersioni e snorkeling. Anche se non siete degli amanti o non lo avete mai fatto, vale la pena iniziare procoio da qui. Ogni singolo centimetro di spiaggia è un vero spettacolo che vi lascerà a bocca aperta. Ovviamente, le spiagge restano la principale attrazioni di Zanzibar dove rilassarvi e godere del caldo sole perciò nessuno vi biasima se non vi spostate dalla costa. Tuttavia, tenete presente che tra un tuffo e l’altro molte attrazioni punti di interesse vi aspettano.

Jozani Forest

Per andare alla scoperta delle natura più selvaggia di Zanzibar, unitevi a una escursione nella Foresta di Jozani che si trova a circa 30 km di distanza dalla capitale. Immancabile è la palude di mangrovie che cambia faccia in base alla marea. Nella foresta si trovano animali e piante autoctone che cioè crescono solo qui. è un luogo sicuro poiché non ci sono grandi predatori ma soprattutto piccoli mammiferi, insetti e uccelli con colori e canti molto affascianti.

Stone Town

Patrimonio dell’UNESCO, Stone Town è la capitale di Zanzibar dove popoli e tradizioni diverse si mescolano tra loro, dando vita a qualcosa di unico. Infatti, lo stile locale tradizionale dell’architettura swahili si alterna ad edifici dal chiaro design coloniale inglese. A spiccare è il palazzo del sultano Beit el-Ajaib ma vale la pena anche semplicemente aggirarvi nel bazar. Meta di pellegrinaggio è la casa natale di Freddy Mercury su Kenyatta Street.

Kizimbani

Per scoprire da dove vengono le profumatissime spezie che avete visto al bazar, visitate le piantagioni di Kizimbani. Potrete scoprire come si coltivano cardamomo, vaniglia, zenzero e molte altre che rendono al cucina così ricca e gustosa. È sicuramente un’esperienza diversa dal solito che vi porta alla scoperta di una delle ricchezze che ha resto queste isole famose.

Ngezi

Infine, non perdetevi la riserva naturale di Ngezi, situata nella parte nord dell’isola di Pemba. È da vedere perché si tratta di una foresta primaria cioè davvero incontaminata.


TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore