/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 ottobre 2021, 16:00

Amazon: consigli per inserire il titolo in portafoglio

Amazon: consigli per inserire il titolo in portafoglio

In questo momento storico il titolo Amazon è, senza ombra di dubbio, uno dei più desiderati in assoluto quando si parla di trading online. D’altronde, il colosso di Jeff Bezos rientra perfettamente tra quelle grandi aziende internazionali capaci di attrarre tanto gli investitori professionisti quanto i trader alle prime armi. Amazon è con ogni probabilità il leader globale per eccellenza quando si parla di e-commerce e dunque, nel mercato, le azioni AMZN sono considerate un investimento particolarmente sicuro: degli asset capaci di crescere con continuità e, soprattutto, di resistere anche agli inevitabili momenti di crisi. 

Inutile aggiungere che, da questo preciso punto di vista, Amazon si è dimostrato capace di superare persino la pandemia da Covid-19, facendo registrare prestazioni positive in Borsa anche quando il Coronavirus paralizzava mezzo pianeta. Non sorprende dunque che siano davvero tantissimi gli utenti quotidianamente alla ricerca di consigli e strategie per inserire il titolo AMZN all’interno del loro portafogli. A questo proposito è possibile consultare la guida di Tradingonline.it che spiega come investire in Amazon, fornendo anche un’analisi del suo andamento recente, in modo da conoscere le possibili evoluzioni del colosso Tech sul mercato. 

Un colosso globale

Oggi Amazon è la più grande internet company di tutto il mondo e fattura centinaia di miliardi di dollari ogni anno, grazie a una quantità di prodotti e servizi in vendita semplicemente impressionante. Insomma, la creatura di Jeff Bezos ne ha fatta di strada dal momento in cui venne concepita come semplice libreria online e, soprattutto, da quel 1997 in cui il titolo AMZN venne immesso per la prima volta in borsa: all’epoca, sul NASDAQ (ovvero il primo mercato di borsa elettronica di sempre), le azioni avevano una quotazione individuale di appena 18 dollari. 

Per avere un’idea concreta del processo di crescita vissuto da questo e-commerce basterà considerare che, negli ultimi due anni, il valore individuale del titolo Amazon raramente è sceso sotto i 3.000 dollari. In alternativa è sufficiente ricordare come Bezos sia stato eletto uomo dell’anno già nel 1999 e come, ad oggi, sia costantemente nella short list degli esseri umani più ricchi di tutto il globo, grazie a un patrimonio personale che pare ammonti a circa 190 miliardi di dollari. 

Come investire in Amazon

La quotazione delle azioni AMZN rischia chiaramente di essere un problema per tutti quegli trader che non siano in grado di acquistare asset da svariate migliaia di dollari ciascuno. Per fortuna però esistono tante interessanti opzioni di investimento che prescindono dalla compravendita diretta: una di queste sono i CFD, ovvero i Contratti Per Differenza. 

I Contratti Per Differenza sono uno strumento finanziario che consente all’investitore di scommettere sul valore di un asset a sua scelta, senza però doverlo effettivamente comprare: il contraente firma un contratto che ha il valore dell’asset in quesitone e, di conseguenza, guadagna in base alle sue fluttuazioni nel mercato. 

Previsioni sul titolo Amazon

Investire in Amazon tramite CFD potrebbe rivelarsi molto conveniente, considerato che, stando a diversi analisti, il titolo continuerà a fornire prestazioni positive anche nei mesi a venire. La prima ragione dietro questo genere di segnali di trading è la sopracitata capacità del colosso di resistere alla crisi pandemica.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è poi la diversificazione dei prodotti forniti da Amazon, una realtà che opera nella vendita diretta, ma anche nella fornitura di servizi: si va infatti da Amazon Prime ad Amazon Music, passando per dispositivi quali il tablet Fire o l’e-reader Kindle e persino per le infrastrutture cloud degli Amazon Web Services.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore