/ Attualità

Attualità | 07 giugno 2022, 08:00

Nidi, per i Comuni torna la possibilità di ampliare gli orari

Aperto il bando per ampliare gli orari a tariffe invariate. Destinatari anche bambini iscritti a frequenza supplementare

Nidi, per i Comuni torna la possibilità di ampliare gli orari

La misura per l’ampliamento degli orari dei nidi comunali, a tariffe invariate, fa il bis anche per l’anno scolastico 22/23.

Resterà aperto fino al 13 luglio prossimo il bando rivolto ai Comuni, promosso dall’assessorato all’istruzione della Regione Piemonte: la misura voluta dall’assessore sarà nuovamente a disposizione delle amministrazioni comunali grazie ad un ri-finanziamento di 3,5 milioni di euro. Un provvedimento fortemente voluto dall’assessore all’istruzione che, con impegno e determinazione, ha lavorato, fin dall’inizio del suo mandato, per avviare politiche concrete di sostegno alla famiglia e all’occupazione.

Ampliare gli orari di apertura degli asili nido a titolarità comunale mantenendo le tariffe invariate è stata una vera rivoluzione, centrando in pieno un obiettivo non del tutto marginale e fornendo alle famiglie quelle risposte che attendono da tempo, in termini di offerta formativa e di servizio erogato. Perché aumentare gli orari, a parità di tariffa, può sicuramente migliorare la qualità della vita e l’organizzazione quotidiana dei genitori permettendo di conciliare al meglio le esigenze lavorative di mamma e papà.

In Italia il tema della denatalità è completamente sotto traccia: come Regione, invece, ci si è voluti orientare verso politiche concrete di supporto alle famiglie e agli amministratori che cercano di mantenere i servizi sui territori, nonostante i costi in aumento e le continue difficoltà di bilancio. 

I DESTINATARI DEL BANDO

I destinatari del contributo sono, quindi, i Comuni, in forma singola o associata, titolari di servizi educativi per la prima infanzia (rivolti a bambini dai 3 ai 36 mesi di età) come nidi, micro-nidi e sezioni primavera. L’ampliamento dell’orario, che dovrà essere attivato per l’anno educativo 2022-2023 dal lunedì al venerdì e/o il sabato mattina, dovrà essere aggiuntivo rispetto all’orario standard garantito.

La novità introdotta quest’anno è che potranno usufruire della misura bambini iscritti a una attività di frequenza supplementare rispetto all’orario standard garantito, anche in servizi educativi a titolarità comunale differenti rispetto a quello dove si svolge il prolungamento orario.

Le informazioni dettagliate sul bando e la modulistica per parteciparvi sono pubblicate sul sito web della Regione Piemonte all'indirizzo: https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/prolungamento-orario-asili-nido-anno-educativo-2022-2023

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore