/ Politica

Politica | 30 novembre 2023, 08:08

''Etichette del vino: la Commissione europea rispetti gli atti di Parlamento e Consiglio''

Gancia (Lega): ''L'impegno per la tutela delle nostre produzioni vinicole di qualità continua, senza mettere in discussione la trasparenza per i consumatori, che al contrario portiamo avanti con convinzione''

''Etichette del vino: la Commissione europea rispetti gli atti di Parlamento e Consiglio''

''In Commissione Agricoltura al Parlamento europeo, abbiamo avuto rassicurazioni per la realizzazione di una revisione alle linee guida del Regolamento (UE) 2021/2117 per l’etichettatura del vino.  

Pierre Bascou, direttore della sostenibilità della Direzione Generale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale alla Commissione europea, ha annunciato la deroga all’applicazione delle nuove norme per tutti i vini della vendemmia 2023, non soltanto per quelli prodotti all’otto dicembre, di fatto salvando le etichette già stampate.  

Per il 2024, chiediamo con forza non una deroga ma il ripristino di quanto deciso da Consiglio e Parlamento sull’etichettatura del vino: sull’etichetta deve essere indicato soltanto il contenuto calorico e un QR-code per l’approfondimento di tutti gli altri dati, ingredienti inclusi.   

Il nostro impegno per la tutela delle nostre produzioni vinicole di qualità continua, senza mettere in discussione la trasparenza per i consumatori, che al contrario portiamo avanti con convinzione''.  

Lo afferma l’on. Gianna Gancia, europarlamentare della Lega

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore