/ Economia

Economia | 30 maggio 2024, 08:15

Al via 'Oscar green 2024', dedicato ai giovani imprenditori

Le aziende agricole invertono le tendenze con il 14% di capi di età inferiore ai 41 anni

Al via 'Oscar green 2024', dedicato ai giovani imprenditori

Il 14% delle imprese agricole piemontesi ha un capo d’azienda di età inferiore ai 41 anni e hanno una superficie maggiore rispetto alla media con 28 ettari contro i 19. Le aziende condotte da giovani mostrano maggiore propensione ad aderire alle misure dello sviluppo rurale e presentano una più spiccata propensione ad investire ed innovare. Questa la fotografia delle imprese dei giovani imprenditori piemontesi che invertono i trend rispetto ad altri settori produttivi. È quanto emerge alla partenza del concorso Oscar green 2024 “Radici per il futuro”, il concorso promosso da Coldiretti Giovani per premiare le imprese agricole italiane che creano sviluppo e lavoro per rilanciare l’economia dei propri territori. Sarà possibile presentare domanda fino al 30 giugno 2024 iscrivendosi direttamente sul sito di Coldiretti Giovani Impresa.

L’edizione 2024 vede in lizza sei categorie. “Campagna Amica” e “Custodi d’Italia” premiano la multifunzionalità e il presidio del territorio. Le nuove categorie “Impresa Digitale e Sostenibile” e “Coltiviamo Insieme” puntano su quei progetti che promuovono lo sviluppo sostenibile attraverso le nuove tecnologie e le imprese che creano reti sinergiche con i diversi soggetti della filiera agricola, in particolare con le scuole. La categoria “L’impresa che cresce” premierà le aziende che si distinguono per la crescita in termini di lavoro e opportunità per il territorio, mentre “È ancora Oscar Green” è rivolta ai giovani che si sono iscritti nelle scorse edizioni di Oscar Green e che hanno fatto crescere la loro impresa negli anni. Infine, la menzione speciale “Agri – Influencer” si rivolge a tutte quelle imprese che fanno uso dei nuovi canali di comunicazione per promuovere la propria impresa e per far conoscere l’agricoltura.

“Oscar Green è la grande occasione per presentare un modello di impresa che mette al centro il valore dei giovani agricoltori, l’innovazione tecnologica e la tutela del territorio. Le imprese che corrono per l’Oscar Green sono rappresentative di un modello di innovazione sostenibile in agricoltura che affonda le sue radici nella terra e nelle comunità – evidenzia Claudia Roggero, delegata regionale Giovani Impresa -. Abbiamo, in Piemonte, varie storie di giovani che sono i protagonisti della nostra agricoltura ed è questo il momento di far venire a galla tutto questo patrimonio”.

“Dal 2006 ad oggi il premio promosso da Coldiretti ha visto decine di migliaia di imprese giovani presentare i propri progetti – ricordano Cristina Brizzolari, presidente di Coldiretti Piemonte, e Bruno Rivarossa, delegato confederale -. L’agricoltura piemontese ha bisogno di nuova linfa che proprio le giovani generazioni sanno portare grazie a idee fresche che nascono da esigenze e sperimentazioni, ma che sanno poi concretizzarsi in vere progettualità, come quelle che negli anni sono emerse proprio attraverso questo concorso. Il rinnovato fascino della campagna si riflette nella convinzione comune che l’agricoltura sia diventata un settore capace di offrire e creare opportunità occupazionali e di crescita professionale, anche grazie alle grandi possibilità d’innovazione che il settore offre sul piano produttivo, ambientale e della sicurezza alimentare”.

Comunicato Stampa - l.b.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore