/ Politica

Politica | 12 giugno 2024, 19:10

Zero consiglieri (al momento) per la 'provincia montana'

La legge elettorale regionale penalizza il Verbano Cusio Ossola

Zero consiglieri (al momento) per la 'provincia montana'

La legge elettorale piemontese penalizza il Vco, osannata a parole per la ‘’specificità montana’’ ma emarginata politicamente.

Al momento, il Verbano Cusio Ossola non ha alcun rappresentante in consiglio: fuori tutti i candidati che si erano presentati  al voto. A meno di ‘’operazioni di giunta’’ da parte del presidente Cirio la provincia più a nord del Piemonte rischia grosso. Un tema politico di cui si è discusso a lungo e al quale non si è mai posto rimedio per garantire più possibilità al Vco.

Sul tema interviene oggi Stefano Costa (Italia Viva) con un paragone azzeccato: ‘’ Cuneo: 587.000 abitanti 8 consiglieri regionali più il presidente della Regione. Vco: 159.000 abitanti, zero consiglieri regionali e forse un ripescato, magari a tempo determinato? ‘’.

In passato anche l’ex parlamentare Valter Zanetta si era espresso criticamente, facendo rilevare questa incongruenza. Oggi però non vuol parlare: ‘’Preferisco di no per ora, per non creare problemi visto che ogni dichiarazione potrebbe danneggiare possibili sviluppi’’.

Anche Massimo Ficara (Movimento Sovranista) mette il dito sulla piaga e ricorda come nel 2023 il Consiglio regionale votava la le norme per l'elezione del Consiglio regionale e del Presidente della giunta regionale: 31 favorevoli, 10 astenuti, 2 contrari. ‘’Nella discussione – ricorda- il consigliere Alberto Preioni (Lega) sosteneva di ‘’aver  apprezzato il risultato ottenuto da questa maggioranza a trazione leghista, per questo siamo felici di votare favorevolmente’’.  Oggi, alla luce dei risultati elettorali dire che questa legge elettorale penalizza le piccole province, mi sembra un po' fuori luogo, visto le dichiarazioni di allora verbalizzate in Consiglio. Se vi era una forte maggioranza di trazione avrebbe dovuto battersi per il riconoscimento di almeno un consigliere per la provincia del VCO, con specificità montana. Un riconoscimento elettorale, sia chiaro, non certo frutto di accordi che hanno poco a che vedere con la democrazia. Un ripescaggio ci sarà, certamente, subentrerà ai colleghi di partito Gancia o Carosso, sempre se uno dei due diventerà assessore’’.

Renato Balducci

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore