/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 23 giugno 2021, 17:41

Antonio Ciurleo torna sulla questione movida: “Il sindaco fa il paladino ma scarica la colpa su Questura e Prefettura”

Il candidato sindaco: “Ciò che lascia veramente senza parole è l'invito al fai da te, cioè rivolgersi alla sicurezza privata”

Antonio Ciurleo torna sulla questione movida: “Il sindaco fa il paladino ma scarica la colpa su Questura e Prefettura”

A proposito di movida e di riunioni (più o meno segrete) che il Sindaco ha tenuto nei giorni scorsi con i commercianti del centro storico (come al solito sembra esistere solo il centro per questa amministrazione), è necessario un chiarimento. L’autorità di pubblica sicurezza, nell'ordinamento giuridico italiano, è una entità che si occupa dell'ordine pubblico. Compito dell'autorità di pubblica sicurezza è dunque quello di garantire le condizioni di pace sociale, prevenendo i fattori che potenzialmente la minacciano ed eliminando gli stati di turbativa già in atto.

L'autorità di pubblica sicurezza si articola a livello nazionale, provinciale e locale. Le attribuzioni dell'autorità provinciale di pubblica sicurezza sono esercitate dal Prefetto e dal Questore e dai funzionari preposti ai Commissariati di Pubblica Sicurezza negli altri comuni o, in mancanza, dal Sindaco in qualità di ufficiale del Governo, a cui si demandano le disposizioni in materia di ordinamento degli enti locali.

A Domodossola la Polizia di Frontiera non ha lo status di Commissario e quindi questa competenza è del Sindaco anche se, su deroga del Questore, la Polizia di Frontiera può svolgere questo compito in occasioni specifiche. Su come intervenire sul fenomeno della movida, ora che torna la bella stagione e finalmente sembra avviata la fase di ripresa senza limitazioni e coprifuoco, il Sindaco ha cercato il solito gioco di prestigio: dipingersi come paladino della legalità a favore dei commercianti, ma pronto a scaricare tutta la colpa su Questura e Prefettura se dovessero esserci problemi.

Ciò che lascia veramente senza parole è l'invito al fai da te, cioè rivolgersi alla sicurezza privata. Un Sindaco dovrebbe far sentire il bisogno di rafforzare la presenza dello Stato, sia con la prevenzione dei servizi sociali che attraverso il rafforzamento delle forze dell'ordine

E poi perché limitare l'attenzione solo al centro cittadino? Se si verificano rumori e disturbi della quiete pubblica in altre zone, queste non meritano di essere seguite dall’amministrazione comunale?

Insomma anche sulla movida cittadina abbiamo assistito al solito rimpallo di responsabilità con in più, come d'abitudine, l’attenzione dell’amministrazione riservata solo al Pentagono cittadino. Una scelta che critichiamo, perché per noi della lista civica Domodossola deve essere una città per tutti con diritti e doveri su tutto il territorio comunale.


Lista civica Città per tutti

Candidato sindaco Antonio Ciurleo

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore