/ Attualità

Attualità | 17 settembre 2021, 18:00

Valter Mainetti, il 5 x 1000 per supportare l’arte antica e promuoverla al pubblico

Valter Mainetti, il 5 x 1000 per supportare l’arte antica e promuoverla al pubblico

Valter Mainetti si è sempre impegnato per supportare e promuovere l’arte antica al grande pubblico. Nota è la sua Collezione dei Discendenti di Augusto, così come la Collezione dei Fratelli Dufy, che danno la possibilità di fare un salto indietro nel tempo, alla scoperta dell’arte e della storia.

La Fondazione Sorgente Group, grazie alla spinta del fondatore Valter Mainetti, ha ottenuto l’autorizzazione da parte del Ministero della Cultura ad essere inserita negli enti no profit a cui è possibile dedicare il 5 x 1000  per valorizzare il nostro patrimonio archeologico e renderlo disponibile a tutti.  In un mondo sempre più moderno e tecnologico, l’arte non va dimenticata, ma esaltata e celebrata, per creare un filo conduttore tra il passato, il presente e il futuro.

Fondazione Sorgente Group 5 x 1000: l’impegno profuso per il recupero dell’arte

Grazie a questa concessione del Ministero della Cultura, la Fondazione presieduta da Valter Mainetti, potrà continuare ad investire sulla divulgazione e conservazione dell’arte. Le opere che la Fondazione ha acquisito negli anni – sia dal mercato estero che italiano – sono stata valorizzate e restaurate prima di essere esposte al pubblico. Ogni opera, infatti, va curata a fondo: bisogna accertarsi della sua autenticità e allo stesso tempo fare degli opportuni restauri per riprenderne la bellezza.

“Ricevere da parte del Ministero della Cultura l’autorizzazione al 5 x 1000 come contributo dai cittadini ci rende orgogliosi per la fiducia che ci viene accordata e sarà per noi uno stimolo per sviluppare il nostro obiettivo principale: acquistare nuove opere d’arte per rendere fruibili e visitabili gratuitamente e impedire che parte del nostro patrimonio italiano venga portato all’estero”. Intervistato da RadioColonna, Mainetti si è detto assolutamente entusiasta di poter promuovere l’arte antica: un vero e proprio onore.

Le Collezioni della Fondazione Sorgente Group

Un esempio importante delle Collezioni curate da Mainetti nel corso degli anni è il ritratto in marmo di Marcello del I secolo a.C., che apparteneva a una Collezione Inglese. Poterlo recuperare è stato un grande evento, dal momento in cui parliamo di un meraviglioso esempio della ritrattistica augustea. Al momento, il ritratto di Marcello (la sua copia in gesso) si trova al Museo Ara Pacis di Roma, dove appartiene alla mostra permanente dedicata ai discendenti di Augusto. Tra le grandi opere estere invece riportate in Italia, non si può non citare anche la Maschera di Papposileno in bronzo, che è datata alla metà del I secolo e che ha ricevuto un enorme consenso e grande curiosità da parte del pubblico.

Insieme a Marcello, è possibile osservare i ritratti del Principe Giulio Claudio Lucio Cesare del I secolo a.C. e il ritratto di Antonia Minore. Ambedue si trovavano alla casa d’asta di Sotheby’s a New York. Una grande acquisizione che ha permesso di tornare indietro nel tempo di 2000 anni, alla scoperta dei discendenti del Primo Imperatore di Roma e grande promotore di pace.

Perché investire nell’arte

L’arte, la storia e l'archeologia non generano solo consensi, ma anche stupore e forte emozione. Spesso riteniamo che l’attrazione verso il passato sia inspiegabile, ma in realtà è abbastanza semplice: proviamo una grande curiosità perché vogliamo capire chi erano i nostri antenati, quali erano i costumi dei tempi. Non si dovrebbe mai perdere la propria identità culturale, ma anzi promuoverla ed esaltarla, così come fa il collezionista Mainetti.

“L’arte del passato rappresenta la storia delle nostre origini, della nostra crescita culturale e questo suscita sempre grande emozione e curiosità nei confronti della scoperta. La Fondazione Sorgente Group, ricevendo il 5 x 1000, continuerà a far crescere nel pubblico anche il desiderio di visitare e scoprire nuovi capolavori in una Collezione che è ancora in divenire”

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore