/ Amministrazione

Amministrazione | 14 novembre 2021, 19:30

Anagrafe digitale: da lunedì mattina si potranno scaricare gratuitamente 14 tipi di certificati on line

Dal 15 novembre per ottenere questi documenti niente più code allo sportello: basterà sedersi al computer e averli gratuitamente senza dover pagare il bollo

Anagrafe digitale: da lunedì mattina si potranno scaricare gratuitamente 14 tipi di certificati on line

Da domani, lunedì 15 novembre, partirà la “rivoluzione” digitale per semplificare la burocrazia nel nostro Paese: i cittadini avranno la possibilità di scaricare gratuitamente dal proprio computer 14 certificati anagrafici. Si potranno richiedere per sé o per un famigliare accedendo al portale con la propria identità digitale (SPID, Carta d’Identità Elettronica, CNS). Come ha spiegato al Corsera il ministro per l’Innovazione tecnologica Vittorio Colao “per avere un certificato anagrafico non servirà più andare allo sportello: basterà sedersi al computer e scaricarlo. Senza nemmeno pagare il bollo, che in qualche caso arriva fino a 16 euro”.

Ecco quali sono i certificati che sarà possibile scaricare grazie ai nuovi servizi dell’anagrafe digitale:

Anagrafico di nascita

Anagrafico di matrimonio

di Cittadinanza

di Esistenza in vita

di Residenza

di Residenza AIRE

di Stato civile

di Stato di famiglia

di Stato di famiglia e di stato civile

di Residenza in convivenza

di Stato di famiglia AIRE

di Stato di famiglia con rapporti di parentela

di Stato Libero

Anagrafico di Unione Civile

di Contratto di Convivenza

Si tratta delle prime 14 tipologie, cui ne saranno aggiunte altre nei prossimi mesi per esempio semplificando le procedure per il cambio di residenza.

Registrarsi al portale, e conseguentemente poter accedere ai servizi, è estremamente semplice. E’ sufficiente collegarsi al sito e, scorrendo la pagina, cercare il blocco relativo i “Servizi al Cittadino”. Qui vi sono tre opzioni di accesso:

  • mediante carta di identità elettronica (CIE), ormai sempre più diffusa in gran parte dei Comuni italiani
  • con Carta dei Servizi (CNS), associabile alla tessera sanitaria personale
  • per tramite del Sistema di Pubblica Identità Digitale (SPID)

Una volta all’interno del sistema, ci si ritroverà in una sezione riepilogativa dei propri dati anagrafici, che si potrà anche richiedere di rettificare in caso di inesattezze, con la possibilità di visualizzare, scaricare e stampare molto rapidamente i documenti che ci servono. 


Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore