/ Amministrazione

Amministrazione | 16 novembre 2021, 15:45

Premosello, cinque interpellanze della minoranza

I temi trattati sono la casa di riposo, trasporti, apertura al pubblico degli uffici comunali

Premosello, cinque interpellanze della minoranza

I consiglieri di minoranza del Comune di Premosello-Chiovenda in queste ore hanno protocollato cinque Interrogazioni con richiesta di risposta scritta inerenti alle seguenti questioni:

Nomina Responsabile di Struttura della Riss (Direttore di Comunità Socio-sanitaria);

Apertura Centro Prelievi ematici presso Riss;

Apertura uffici comunali anche senza appuntamento preventivo con apertura al sabato almeno su appuntamento;

Richiesta informazioni in merito all’iniziativa intrapresa dall’Amministrazione comunale denominata “Farmacipedia”;

Riattivazione del servizio trasporto persone dalle Frazioni Colloro e Cuzzago verso il capoluogo.

In riferimento alle prime due questioni (nomina Direttore R.I.S.S. e apertura centro prelievi) i sottoscritti avevano presentato in data 11/10/2021 una richiesta di incontro urgente per avere informazioni in merito a queste e ad altre problematiche. L’incontro era finalizzato a conoscere la situazione che attiene alla Riss e, per quanto possibile e nell’ambito delle proprie prerogative, collaborare con il Sindaco e la maggioranza nell’affrontare queste due argomenti urgenti e, per quanto riguarda in particolar modo la prima, influenti in maniera significativa sulla buona gestione della Riss. Si ritiene che una gestione oculata della struttura sia un elemento fondamentale a favore degli ospiti e del nostro Comune.

Registriamo che ad oggi il nostro interlocutore non ha proceduto con la fissazione dell’incontro e dunque riteniamo nostro dovere, al fine di svolgere la nostra azione amministrativa costruttiva, porre all’attenzione del Sindaco le due prime interrogazioni.

Per quanto riguarda l’apertura degli uffici (interrogazione al punto 3) e la riattivazione del servizio trasporto (interrogazione al punto 4) interpretiamo le ripetute istanze ricevute dai nostri cittadini durante la campagna elettorale e che riceviamo ogni giorno, siamo consapevoli che la realizzazione o la riattivazione di questi servizi risultano senza spese da parte dell’Amministrazione e necessitano di un minimo sforzo organizzativo.

Per quanto riguarda l’Interrogazione inerente l’iniziativa “Farmacipedia” che, in linea di principio, condividiamo in quanto va nella direzione da noi auspicata di un miglioramento ed implementazione dei servizi alla cittadinanza in particolar modo verso quella più debole, ci facciamo interpreti del disorientamento che molti cittadini provano in questi giorni non sapendo se, quando e come l’iniziativa partirà. Anche in questo caso, come sempre faremo, ci sentiamo in dovere di chiedere informazioni per poter avere delle risposte alle domande che ci vengono poste e per, eventualmente, collaborare alla risoluzione delle problematiche in base alle nostre prerogative.

Molte delle questioni oggetto di interrogazione riguardano l’introduzione di alcuni servizi o la riattivazione di altri realizzati dalle precedenti amministrazioni che in questi anni hanno trovato il consenso unanime della cittadinanza e che, per noi, risultano oggettivamente indispensabili. Ricordiamo che il nostro capogruppo ha sollecitato l’attuazione di alcuni degli interventi oggetto delle interrogazioni nel primo consiglio comunale.

Il capogruppo di minoranza

consigliere Andrea Monti 

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore