/ Politica

Politica | 29 marzo 2023, 14:59

Regione, Valle punzecchia Cirio: “Si ricandida o no? Non decide lui, la scelta la farà Roma”

Il vice presidente del Consiglio regionale: “Fratelli d’Italia ha il 30% e governa due Regioni, il Piemonte potrebbe essere vittima del riequilibrio”. Sulla sua possibile candidatura: “Me lo chiedono in molti”

Regione, Valle punzecchia Cirio: “Si ricandida o no? Non decide lui, la scelta la farà Roma”

Prima stoccata. In attesa di capire se la sfida vera e propria sarà alle urne per la presidenza della Regione Piemonte, Daniele Valle ha punzecchiato l’attuale Governatore Alberto Cirio, che nelle ultime settimane sembra diviso tra l’ipotesi di una ricandidatura e l’opzione Europa, magari come commissario europeo.

"Sappiamo che non decide lui, scelgono a Roma: si adeguerà a quello che decidono gli altri per lui". Il pensiero del consigliere regionale del Pd è chiaro: al netto di ambizioni e suggestioni, Cirio non sarà padrone del proprio destino ma si adeguerà a quello che per lui sceglieranno dalla Capitale. Giorgia Meloni, per intenderci.

Quel che Valle tiene a ribadire è che un ruolo decisivo spetterà al partito del primo ministro, Fratelli d’Italia: “Hanno tutto l’interesse ad avere una Regione al Nord. In questo momento Fdi con il 30% dei consensi governa due Regioni in tutta Italia, direi pochine”. “Sicuramente - ha proseguito il vice presidente del Consiglio regionale - ci sarà un riequilibrio e immagino che il Piemonte possa ricadere in questo effetto domino. Vorranno far valere il loro peso: quel che è certo è che la ricandidatura di Cirio non si decide in Piemonte”.

E mentre il Pd, che guida la coalizione di minoranza, attende quindi di capire se il Governatore sarà o meno l’avversario da battere, anche Valle si prende del tempo per capire se avanzare o meno la propria candidatura alla presidenza del Piemonte: “Noi faremo le primarie, come sempre fatto”. “La mia disponibilità? Me lo chiedono in molti, quando sarà il momento valuterò” ha concluso Valle. Un modo per non scoprire le carte per primo, in attesa di conoscere la mossa di Cirio. O di “Giorgia”.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore