/ Attualità

Attualità | 19 novembre 2023, 11:52

I Sacri Monti: prospettive future e valorizzazione del patrimonio Unesco

Il convegno a Domodossola rafforza il dialogo tra le regioni e l'Unesco, sottolineando la necessità di promuovere e proteggere questi luoghi di importanza storica, religiosa e sociale

I Sacri Monti: prospettive future e valorizzazione del patrimonio Unesco

I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia intendono per il futuro puntare di più sulla  promozione per cercare di offrire  nuove proposte ai visitarori che amano la natura, il paesaggio, la spiritualità e la contemplazione.

Il convegno  svoltosi il 17 e il 18 novembre  dal  tema “I Sacri Monti di Piemonte e Lombardia a vent'anni dal riconoscimento Unesco”  è servito a rafforzare e promuovere il dialogo non solo  fra gli enti delle due regioni,  ma anche  con il segretariato dell'Unesco del Ministero della Cultura.

“C'è stato un grandissimo lavoro di conservazione e di restauro – ha detto alla conclusione dei lavori la presidente dei Sacri Monti del Piemonte Francesca Giordano  - quello che magari è mancato è una sorta di promozione dei luoghi stessi che trovano una nuova fruizione grazie a dei sistemi di acccoglienza  che siamo riusciti a creare e che ora hanno bisogno di essere strutturati”.

 “Bisogna ricreare e dare una proposta divulgativa della loro importanza – ha prosegito Giordano  -  dal punto di vista storico, religioso e sociale. Servono nuove strategie  per il futuro. Abbiamo scelto Domodossola per il convegno,  grazie al dialogo che si è aperto molto proficuo con il comune, con padri Rosminiani e con i musei civici”.

“ Il Sacro Monte che è stato iscritto nel patrimonio Unesco – ha ricordaro Maria Pianigiani del segretariato generale dell'Unesco -  è un tassello, un pezzetto di cromosoma dell'umanità con un valore universale  che dobbiamo difendere. Si è iscritti nella lista in primis perchè è necessario salvaguardare” .

 

 Il convegno è stato organizzato dall’Ente di Gestione, col contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo (nell’ambito del bando “Territori in luce”) e col sostegno del Comune di Domodossola ha fatto il punto  sull’attività realizzata dai Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia nei vent’anni di riconoscimento Unesco e ha guardato alle prospettive future, nella due giorni sono stati affrontati i temi del restauro, dell’attività di ricerca storico-artistica e della valorizzazione turistica.

Mary Borri

Mary Borri

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore