/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 31 marzo 2021, 16:00

La minoranza si scaglia contro il sindaco: "Sul Piano Commerciale dimostra la sua scorrettezza istituzionale

Crevoladossola, Iaria: "Ferroni, oltretutto cercando di metterci in ridicolo, mette sotto i tacchi le Istituzioni"

La minoranza si scaglia contro il sindaco: "Sul Piano Commerciale dimostra  la sua scorrettezza istituzionale

In merito al punto all'ordine del giorno sul Piano Commerciale , il sindaco Ferroni dimostra fino in fondo la sua scorrettezza istituzionale, mancando, come al solito, di  imparzialità nel dirigere il Consiglio comunale.  Infatti, porta all'ordine del giorno un punto al solo scopo di  polemizzare con la Minoranza consiliare, senza neanche avvertire il capogruppo di minoranza Romina Bravi dell'argomento trattato. 

E di cosa si tratta? Di una Delibera sulla quale si è già votato due volte, e in tali   sedute,  durante la discussione consigliare, è emerso, a seguito delle dichiarazioni intervenute , che il comune di Crevoladossola ha pagato due volte il Piano Commerciale avendolo lasciato giacere nel cassetto per dieci anni, salvo poi incaricare dei professionisti esterni e pagare diverse migliaia di euro per la nuova stesura. Il nuovo Piano commerciale, infatti, è  praticamente identico al precedente approvato dal C.C. nel 2009.

Più volte è stato fatto osservare al signor Ferroni nelle riunioni, ma circa un'anno fa in Commissione urbanistica,  l'unica cosa che ha fatto è stata quella di tacere e far cadere il pugno sul tavolo consigliare, senza dare spiegazioni soddisfacenti, lasciando il suo Vicesindaco Cogliandro esterrefatto, ma silente anch'esso.

Ora cosa fa il signor Ferroni non pago dei silenzi e delle omissioni? Con arroganza e la solita spocchia che lo contraddistingue ha voluto deridere la minoranza dei Crevolesi (che rappresenta il 49.97 %) dando lettura di un comunicato degli Dirigenti del Settore, che peraltro ha confermato la tesi della minoranza: il Piano era già stato redatto prima del 2010 e seppur applicato dagli Uffici per il rilascio delle autorizzazioni , non era stato mai spedito in Regione per il parere di competenza.

Praticamente Ferroni, oltretutto cercando di mettere in ridicolo la minoranza, mette sotto  i tacchi le Istituzioni, cercando di  scaricare le responsabilità proprie e della sua Amministrazione sui Funzionari che peraltro avevano svolto con perizia ed onestà la loro funzione.   

Tutto questo non fa che confermare come l'atteggiamento del Sig. Ferroni sia rappresentativo dell'arroganza di quel potere con cui amministra il comune di Crevola.   

 Iaria Lorenzo

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore