/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 12 aprile 2021, 10:45

In vendita l’Unimog del Comune di Calasca Castiglione

Era stata utilizzato anche come spazzaneve: avrà la base d’asta di 65 mila euro

In vendita l’Unimog del Comune di Calasca Castiglione

Il comune di Calasca Castiglione ha deciso di mettere all’asta il mezzo che nei mesi invernali viene utilizzato come spartineve e spargisal;  l’asta ad offerta segreta sarà effettuata in municipio il 26 aprile alle 14.30.

L’Unimog U400 4x4 è una macchina operatrice dotata di piastra anteriore, con relativo impianto idraulico per attacco lama neve, gancio di traino, doppia trazione 4x4 con riduttore, cassone ribaltabile trilaterale sponde in alluminio completo di set catene da neve.

Il mezzo viene venduto unitamente al vomero spazzaneve e all’unità spargisale.

Chi fosse interessato a partecipare all’asta dovrà far pervenire al Comune tutta la documentazione richiesta raccolta in due buste, nella Busta A andrà inserita la documentazione economica richiesta, mentre nella Busta B l’offerta. Unitamente alle due buste andrà versato una cauzione di 6500 euro.

Nella Busta B andrà indicato il prezzo offerto per l'acquisto, dovrà essere indicato sia in cifre che in lettere, tenendo presente che, qualora vi fosse discordanza tra l'importo scritto in cifre e quello scritto in lettere, si intenderà valida l'indicazione più vantaggiosa per l'Amministrazione Comunale.

La proposta irrevocabile di acquisto e le relative dichiarazioni facenti parte integrante dell’offerta, pena l'esclusione, dovranno essere sottoscritte con firma leggibile, unitamente a una fotocopia del documento di identità del sottoscrittore, e contenere il nome, cognome, luogo di nascita e codice fiscale del dichiarante.

Se a partecipare è un’impresa, dovrà essere specificata la ragione sociale, il titolo in base al quale agisce ed i dati di iscrizione presso la Camera di Commercio del soggetto che rappresenta.

Qualora l’aggiudicatario non proceda al pagamento del corrispettivo o non proceda alla sottoscrizione dei documenti inerenti il passaggio di proprietà, entro i termini indicati nella comunicazione di aggiudicazione, il Comune, ritenendo decaduto qualsiasi obbligo nei confronti dell’aggiudicatario inadempiente, provvederà all’adozione di apposito provvedimento col quale disporrà la revoca dell’affidamento.

Il termine ultimo per presentare le offerte è fissato alle 12 del 26 aprile.

Fabio Nedrotti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore