/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2021, 19:30

La Farmacia comunale di Domodossola non sarà venduta

La decisione è stata confermata dal sindaco Lucio Pizzi lunedì sera in consiglio comunale

La Farmacia comunale di Domodossola non sarà venduta

La Farmacia comunale non sarà venduta. L’amministrazione comunale avrebbe deciso di non procedere alla cessione a privati. La decisione è stata confermata dal sindaco Lucio Pizzi ieri in consiglio comunale, nella discussione dell'ordine del giorno sull'approvazione del conto consuntivo dell'Azienda Pluriservizi Farmacia comunale. Il sindaco ha dato l'annuncio in seguito alla domanda del consigliere del Movimento 5 Stelle, Luca Coppa, che chiedeva informazioni sulle intenzioni dell'amministrazione sulla farmacia comunale. A questa conclusione l'amministrazione sarebbe arrivata sulle basi della valutazione fatta dal legale chiamato ad esaminare la situazione dell’azienda.

Il conto consuntivo del 2020 registra un utile della farmacia di 18 mila euro contro la perdita del 2019 di 42 mila euro. “Un utile - ha spiegato però l'assessore al Bilancio Angelo Tandurella- non sufficiente a generare una situazione di parità, malgrado una riduzione di costi ad esempio legata ai trasporti scolastici a causa della pandemia”. Per l'Azienda speciale il comune deve coprire costi sociali per 219 mila euro contro i 291 mila euro del 2019.

Il consigliere di minoranza Claudio Rapetti ha ribadito la sua posizione, espressa più volte, che è favorevole alla vendita. Il sindaco ha spiegato che ci sono delle modifiche rispetto al quadro che si stava delineando. “Un quadro – ha detto il sindaco – che non parte da sfumature politiche, ma da dati dell'analisi che sono state effettuate”.



Mary Borri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore