/ Associazioni

Associazioni | 17 settembre 2021, 18:00

Verrà presentato il 10 ottobre il libro della piccola Matilde Cara

Il sogno della bambina, scomparsa nei mesi scorsi per un male incurabile, era di diventare una scrittrice

Verrà presentato il 10 ottobre il libro della piccola Matilde Cara

Sarà presentato il 10 ottobre al Lusentino dall'Ossola Amica dell'Ugi  il libro di Matilde Cara, la bambina di Crevoladossola scomparsa nel mese di giugno a soli 10 anni a causa di un raro tumore denominato Dipg, dall'inglese “diffuse intrinsic pontine glioma”, ovverosia glioma diffuso intrinseco del ponte. Una scelta, quella della presentazione da parte dell'associazione in collaborazione con Domobianca 365, non casuale: all'alpe Lusentino il Parco avventura è stato dedicato proprio alla piccola Matilde .

“Matilde – spiega il papà Andrea - aveva un sogno: diventare scrittrice ed illustrare libri per bambini. Ha lottato fino all’ultimo contro la malattia. Le storie che ha scritto sono confluite in un libro, il cui ricavato andrà al mondo della ricerca per la lotta contro il cancro”. Il libro è solo una delle tante iniziative benefiche in ricordo di Matilde messe in campo dall'associazione Ossola Amica dell'Ugi, l'Unione genitori italiani contro il tumore dei bambini che è stata vicina a Matilde e alla sua famiglia.

Il papà di Matilde e il presidente dell'Ossola Amica dell'Ugi Damiano Bassi hanno fatto un bilancio sulle ultime attività e spiegato come verranno distribuiti i fondi raccolti, a partire dall'evento organizzato in collaborazione con l'associazione Amici di Cristiano Oberoffer con il patrocinio del comune di Villadossola, “Ricordando te cara Maty”, che si è svolto il 31 luglio e il 1 agosto nell'area feste della Lucciola di Villadossola.


La festa aveva l'obiettivo di aiutare la ricerca, i bambini e i ragazzi in cura all'ospedale Regina Margherita di Torino, ma anche le loro famiglie. Con il ricavato si vuole 'adottare' due alloggi di Casa Ugi e uno sarà dedicato a Matilde.

“E' stata un successo - spiegano Damiano Bassi e Andrea Cara - abbiamo avuto al netto delle spese un utile 28.900 euro, questo grazie all'aiuto di molti volontari e di fornitori che, sapendo la finalità benefica, ci hanno fatto grossi sconti”. Con il ricavato sarà sostenuta inoltre la ricerca del progetto Gaia dell'ospedale pediatrico Salesi di Ancona.

Per adottare un alloggio in ricordo di Matilde e per offrire ospitalità gratuita alle famiglie non residenti a Torino con bambini ricoverati all'ospedale infantile Regina Margherita per un anno, saranno impiegati: 14.650 euro ad Ugi odv di Torino, al progetto Gaia andranno 7000 euro, 1000 euro alla Collina degli Elfi di Govone, 1000 euro all'Ugi Novara, 1000 a Casa Amica di Torino, 1000 euro saranno destinati alla scuola ospedale del Regina Margherita e 3250 euro serviranno per la stampa del libro di Matilde. Prima della festa c'era stata l'iniziativa, partita subito dopo la scomparsa della piccola, con una raccolta di 24.832 euro, fondi che sono stati distribuiti all'Ugi Odv di Torino,al progetto Gaia e alla Fondazione Heal e al reparto pediatrico Regina Margherita e per un alloggio di Casa Ugi a Torino.

Mary Borri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore