/ Attualità

Attualità | 25 novembre 2021, 10:00

'Immagini che lasciano il segno', una mostra fotografica contro la violenza di genere

Sì inaugura il 25 novembre a Villa Giulia e rientra nell’ambito della campagna di sensibilizzazione 'Questo non è Amore', promossa dalla Polizia di Stato

'Immagini che lasciano il segno', una mostra fotografica contro la violenza di genere

In occasione della giornata internazionale contro la violenza di genere che si celebra il giorno 25 novembre e nell’ambito della campagna “Questo non è Amore”, promossa dalla Polizia di Stato, si terranno nei prossimi giorni, anche nella provincia del Verbano Cusio Ossola iniziative di sensibilizzazione e informazione sul tema.

In particolare giovedì 25 novembre, la Questura del Verbano Cusio Ossola inaugura, a Verbania in Villa Giulia, storica dimora sulle sponde del Lago Maggiore, una mostra fotografica dal titolo “Immagini che lasciano il segno”. L’iniziativa vuole rilanciare la campagna Questo non è Amore attraverso una forma d’arte capace, come la poesia e la musica, di cogliere l’essenza e di condividere le emozioni con il pubblico.
La mostra offre un angolo prospettico che guarda alla donna non solo come vittima di reato ma come parte attiva di un percorso di crescita che la porta ad acquisire consapevolezza di sé, a non accettare alcun tipo di violenza e a trovare la forza di dire “no”.

 Immagini, che mostrano “l’Amore, questo si, fatto di attenzioni e di cura per l’altro.La scelta di proporre solo fotografie scattate nel nostro territorio oltre ad offrire ai visitatori scorci unici, ricorda che la violenza di genere non è mai troppo distante da noi. Altra nota è che l’autore degli scatti, Massimo Antonelli, è un poliziotto che lavora in questa Provincia.

In occasione della mostra, verrà distribuito materiale informativo e il pubblico avrà occasione di incontrare presso il luogo dell’evento personale della Questura che si occupa della prevenzione e repressione dei reati di violenza di genere.
La mostra rimarrà aperta per tutto il fine settimana, in particolare venerdì e sabato dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 18 e domenica dalle ore 9 alle ore 12.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore