/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 27 novembre 2021, 10:00

A La Fabbrica di Villadossola il grande soprano Svetla Vassileva

Il recital del 7 dicembre, organizzato dalla Fondazione Ruminelli, sarà accompagnato dall’Orchestra Carlo Coccia di Novara

A La Fabbrica di Villadossola il grande soprano Svetla Vassileva

Il generoso regalo natalizio 2021 di Fondazione e Associazione Ruminelli è uno straordinario recital di belcanto, con protagonista il grande soprano bulgaro Svetla Vassileva, accompagnata dall'Orchestra Carlo Coccia diretta da Luca Marzolla.

Martedì 7 dicembre alle ore 20.30 al Teatro La Fabbrica di Villadossola in programma saranno musiche e brani del repertorio operistico di Rossini, Puccini, Dvorak, Mascagni, Giordano e Cilea.

L'ingresso (con Super Green Pass) sarà, come per tutti gli eventi organizzati dall'Associazione Ruminelli, gratuito fino ad esaurimento posti disponibili (sulla base delle normative COVID19 vigenti al momento dell'evento).

Svetla Vassileva, protagonista in alcuni fra i più grandi teatri del mondo, si esibirà in arie tratte da Bohème, Madama Butterfly e Tosca di Giacomo Puccini, Rusalka di Antonin Leopold Dvorak, Andrea Chénier di Umberto Giordano e Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea.

L'Orchestra Carlo Coccia eseguirà invece l'Ouverture de L'italiana in Algeri di Gioacchino Rossini e gli Intermezzi da Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e da Manon Lescaut di Puccini.

Svetla Vassileva

Nata a Dobrich, in Bulgaria, Svetla Vassileva ha studiato all'Accademia Musicale di Sofia e ha ottenuto una laurea magistrale in canto lirico e piano. Dopo gli studi si è trasferita in Italia. Ha ottenuto grandi successi nei più prestigiosi teatri e festival del mondo.

Svetla Vassileva si è esibita nei teatri più importanti del mondo come il ROH Covent Garden, Wiener Staatsoper, Opéra National de Paris, Teatro alla Scala di Milano, San Francisco Opera, NCPA Beijing, New National Tokyo Theatre, Sydney Opera Theatre, New Israeli Opera in Tel Aviv, Washington Opera, Lyric Opera of Chicago, Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, Maggio Musicale Fiorentino di Firenze, Teatro Regio di Parma, Teatro Regio di Torino.

Vanta un largo repertorio di diversi stili e lingue, che include Puccini, Mozart, Donizetti, Leoncavallo, Hindemith, Verdi, Weill; ha lavorato con direttori d'orchestra come Bruno Bartoletti, Riccardo Muti, Zubin Mehta, Lorin Maazel, George Pretre, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Vladimir Jurowski, Kent Nagano, Daniel Oren, Yutakaa Sado, Jeffrey Tate, Yuri Temirkanov, Anton Guadagno, Pinchas Steinber.

È considerata una delle migliori interpreti al mondo de La Traviata di Verdi e ha vinto il Concorso "Traviata 2000" a Vienna. Applaudita come Traviata al Maggio Musicale di Firenze e a Tokyo, diretta da Zubin Mehta e con la regia di Cristina Comencini, Svetla Vassileva è amata da una lunga lista di registi cinematografici come Franco Zeffirelli, Liliana Cavani, Cristina Comencini, Gabriele Lavia, Jean Reno. Ha ottenuto eccellenti recensioni per la sua emozionante interpretazione di Butterfly in tutto il mondo: Arena di Verona (regia di Franco Zeffirelli), Siviglia, San Francisco, La Bastille di Parigi (regia di Robert Wilson), Staatsoper di Vienna, Teatro San Carlo di Napoli (diretta da Pinchas Steinberg).

Apprezzata anche nel repertorio russo, ha inciso vari dischi con la BBC Orchestra tra cui Francesca da Rimini, Aleko e The Bells di Rachmaninov. Con l'Orchestra di Santa Cecilia ha cantato Iolanta e a Torino e Genova Dama di Picche e Evgenij Onegin. Tra gli ultimi successi Medea a Beirut, La fanciulla del West a Copenhagen, Don Carlo e Aida" a Genova, Un ballo in maschera a Pechino, Lo schiavo di Gomes, presentato per la prima volta in Europa. Ha cantato il Requiem di Verdi, diretto da Lorin Maazel al Festival Verdi di Parma, a Gerusalemme e Masada.

Per assistere al concerto è necessario essere in possesso di Super Green Pass. Il numero di ingressi sarà regolato sulle normative COVID-19 vigenti al momento dell'evento.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore