/ Attualità

Attualità | 21 gennaio 2022, 19:20

Nel Vco un altro inverno deficitario per la neve

L'alta pressione rimarrà sul Piemonte sino a fine mese. Il Lago Maggiore vicino alla soglia di magra

Nel Vco un altro inverno deficitario per la neve

‘’L'alta pressione resisterà sul Piemonte almeno fino al termine di gennaio, aggravando così il bilancio deficitario dell'innevamento su tutto l'arco alpino piemontese’’. Lo dice la Società Meteorologica Italiana che annuncia qualche addensamento nuvoloso solo il 25 e il 26 gennaio, ma senza precipitazioni.

‘’A quota 2.000 metri – dice Arpa - la neve è assente del tutto sulle Alpi Graie; sulle Cozie lo spessore va da 5 a 60 cm, sulle Liguri 55-65, sulle Pennine 50-55, sulle Lepontine 35-55. Il pericolo di valanghe in questi giorni è debole, il rischio per chi va in montagna sono in tratti gelati, di mattina.

Anche Meteo Live Vco spiega che ‘’si è ormai giunti a metà inverno meteorologico, con un altro inverno fortemente deficitario per la neve in pianura e anche sulle Alpi. Negli ultimi due mesi e mezzo a Gravellona Toce sono caduti solo 100 mm, mancano all’appello circa 280 mm. Una quantità di acqua importante se si pensa che in montagna sarebbe stata tutta neve, una risorsa di acqua dolce che non avremo la prossima estate’’.

Meteo Live Vco fa notare che ‘’il Lago Maggiore sta per arrivare alla soglia di magra posta a 193,00 metri, il suo livello ora è a 193.08 metri: di questo passo nel giro di 7-10 giorni perderà altri 10 cm toccando il primo livello di magra già raggiunto nel mese di maggio’’.

 

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore