/ Ambiente

Ambiente | 13 aprile 2022, 18:50

Tir dimenticati alla Masone da 10 anni: forse la soluzione è vicina

L'area venne messa sotto sequestro nell'aprile 2012: i grossi automezzi sono ancora lì abbandonati; il curatore fallimentare però avrebbe rassicurato il sindaco di Vogogna

Tir dimenticati alla Masone da 10 anni: forse la soluzione è vicina

Sono passati 10 anni e nulla è cambiato.  Era l’aprile 2012 e il Roan, il reparto operativo delle Finanza di Como, metteva i sigilli all’ex area «Gaetra», una zona vicino al ponte della Masone a Vogogna. In una Italia dove le cose si dimenticano quell’area è rimasta così com’è stata sequestrata: cioè piena di tir abbandonati.  Ma forse stavolta qualcosa si sta sbloccando.

Il sindaco di Vogogna, Marco Stefanetta, dice di aver avuto un contatto col curatore fallimentare dell’area, che avrebbe assicurato che è in via di definizione la fase istruttoria legata ai debiti e che in estate l’area potrebbe tornare nella disponibilità di chi ne è interessato.

Forse la situazione vergognosa che grava sull’area potrebbe essere nelle fasi conclusive.

Certo dieci anni non sono pochi tra indagini della magistratura italiana e procedure di fallimento. La realtà è che quei tir sono ancora lì, abbandonati all’aria aperta e quindi con il rischio inquinamento.

Ricordiamo cell’aprile 2012, la Guardia di finanza aveva transennato l’intera zona che era già abbandonata da molti anni, da quando la società Gaetra aveva interrotto l’attività di trasporto. Uno spiazzo di 17 mila metri quadrati tra il fiume Toce e la superstrada. 

Da quell’operazione che gli inquirenti avevano pubblicizzato con comunicati stampa è subentrato il silenziosi e resta la brutta visione per chi transita lungo la strada provinciale: un'ingente quantità di materiale, compresi decine di camion rimorchi,  abbandonati.

Nessuno sa più nulla e nemmeno se l’inquinamento contestato allora sia andato avanti. Sempre allora, Arpa Piemonte scriveva che erano stati rinvenuti amianto, fanghi, olii e batterie esauste, carcasse di auto e camion in totale stato di abbandono. Erano stati prelevati campioni di suolo al fine di valutare lo stato di contaminazione. Per 10 anni il silenzio: e il pessimo spettacolo è ancora visibile oggi. 

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore