/ Politica

Politica | 24 maggio 2022, 18:40

I Dem di Villa: “Camion diretti alla Vinavil e viabilità, a quando una soluzione?”

L’asfaltatura dei giorni scorsi in via Toce ha riportato all'attenzione un “problema complesso che merita una riflessione”

I Dem di Villa: “Camion diretti alla Vinavil e viabilità, a quando una soluzione?”

“L’asfaltatura di un breve tratto di Via Toce, con apparenti normali disagi, ha bloccato per due giorni il transito dei camion diretti in Vivanil, dirottati su via Cardezza, nonostante il cartello di divieto di transito, poiché non vi era altra via di accesso all’attuale portineria”. Lo segnala il Circolo del Partito Democratico di Villadossola.

Che sulla questione pone una serie di domande più generali riguardo la viabilità cittadina. Scrive il Pd di Villa: “Il problema è complesso e merita una riflessione. Il 12/11/1999 l’amministrazione Ravandoni- Zaretti preparò un progetto preliminare per un importo di 3.200.000.000 lire per ottenere un finanziamento del 66% dai patti territoriali provinciali, per la realizzazione di un’arteria stradale, con ponte sull’Ovesca, per consentire un accesso diretto allo stabilimento Vinavil ed evitare il transito dei camion con materiale pericoloso nelle strade del paese e lungo Via Toce.

Il 10/7/ 2003 venne approvato il progetto definitivo per 1.652.662 euro di cui 535.717,19 con mutuo a carico del Comune. L’esecuzione del progetto fu laboriosa per le osservazioni fatte dal Magistrato del Po sulla realizzazione del Ponte sull’Ovesca. Il 6/12/2006 con variante al Piano Regolatore Generale vi furono costi aggiuntivi per 1.052.000 euro e nel 2011, per necessità di bonificare delle aree di transito della strada, il progetto, che prevedeva la strada fino alle scuole elementari del Peep, fu ridimensionato con conclusione, si sperava temporanea, al raccordo con via Cardezza, com’è attualmente. L’importo complessivo dell’opera è stato di 2.323.000 euro di cui oltre 754.000 a carico del bilancio comunale.

Finalmente il 7/7/2014 venne inaugurato ed intitolato a Gisella Floreanini il tratto di strada raccordo via Beura e Via Cardezza, alla presenza del presidente della Provincia Nobili, dell’ex Ravaioli, del Sindaco Bartolucci e dell’ex Sarazzi e di molti cittadini 'speranzosi'. Vinavil dichiarava di aver già pronto il progetto per la nuova portineria con accesso dei mezzi pesanti direttamente dalla superstrada, attraverso via Floreanini, dove era stata predisposta un’apposita rotonda di accesso.

Sono passati ormai 8 anni e tutto è come prima: i camion non possono transitare da Via Cardezza e dunque attraversano tutto il paese e costituiscono un serio pericolo per la stretta strada che da Via Toce porta all’ingresso dello stabilimento.

Sappiamo che sono emerse problematiche connesse all’inquinamento del suolo, ma i soldi pubblici spesi ed i pericoli sempre insiti in un transito con materiale pericoloso nel centro abitato impongono chiarezza di procedure e tempi di attuazione.Cosa sta facendo l’amministrazione comunale al riguardo?”.

Così in una nota stampa il Circolo del Partito Democratico di Villadossola.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore